Iachini dopo Fiorentina-Sampdoria: "Passo indietro. Chiesa? Non ho avuto indicazioni"

Serie A

L'allenatore viola ha parlato a Sky Sport dopo la sconfitta interna contro la Samp: "Abbiamo fatto un passo indietro - ha spiegato -. Siamo stati meno puliti rispetto alle prime due partite. Chiesa? Non ho avuto indicazioni particolari, mentre per Callejon parlerò nei prossimi giorni con la società"

La vittoria al debutto resta l'unica nota positiva della stagione. La Fiorentina, dopo aver perso in casa dell'Inter nonostante una grande prova, è caduta anche al Franchi e ha incassato la seconda sconfitta consecutiva. Ottimo l'inizio, poi il progressivo calo fino al rigore blucerchiato, trasformato da Quagliarella. Vlahovic ha provato ad aggiustare le cose, ma Verre nel finale ha decretato un altro ko per i viola. Ma questa volta è mancata anche la prestazione. "Abbiamo fatto un passo indietro - ha spiegato Iachini a Sky Sport -. Dopo 25 buoni minuti, abbiamo sbagliato troppo in mezzo al campo ed è subentrata preoccupazione tra i ragazzi. Nella ripresa siamo riusciti a segnare, poi non possiamo permetterci di prendere un gol come quello di Verre. La difesa ha letto male quella situazione di gioco". L'allenatore non ha cercato alibi con le assenze: "Ribery è un giocatore con una certa esperienza - ha aggiunto - Oggi non mancava solo lui, ma nelle altre gare abbiamo sopperito bene ai giocatori che ci mancavano. Dobbiamo essere quelli delle prime due partite, con fraseggio e qualità, invece stasera siamo stati meno puliti".

"Chiesa? Ha giocato convinto che la società non lo stia cedendo"

approfondimento

Juventus-Chiesa, a che punto è la trattativa

Inevitabilmente il discorso è caduto sul possibile addio di Chiesa. "Se è stato il suo ultimo match con noi? Non ho avuto indicazioni particolari - ha commentato Iachini -. Lui si sta impegnando e ha giocato come nelle altre partite, consapevole e convinto che la società non lo stia cedendo. Il 3-5-2 con Chiesa, Castrovilli, Bonaventura e due punte è molto offensivo, dobbiamo cercare i nostri equilibri". Infine una battuta sul possibile arrivo di Callejon: "Ne parleremo nei prossimi giorni con la società - ha concluso -. Non è bello giocare partite impegnative con situazioni aperte intorno che possono creare fastidio ad un gruppo che vuole lavorare per migliorare. Nei prossimi giorni valuteremo”.