Pedro dopo Udinese-Roma: "Dobbiamo entrare in Champions e provare a vincere lo scudetto"

Serie A
©Getty

L'esterno spagnolo dopo aver segnato il gol decisivo a Udine: "Contento per la vittoria, erano fondamentali i tre punti. Giochiamo sempre per vincere, dobbiamo entrare in Champions League e, perché no, provare a vincere lo scudetto". Fonseca: "Vittoria importante, ma possiamo crescere. Dzeko è in fiducia e tornerà presto al gol. Mercato? Concentrati su Smalling, siamo fiduciosi"

La Roma riesce a sbloccarsi, trovando alla terza giornata la sua prima vittoria in questo campionato. I giallorossi battono l'Udinese alla Dacia Arena, grazie a un gran gol di Pedro. Per lo spagnolo è la prima gioia in Serie A, decisiva per la sua nuova squadra: "Tre punti molto importanti dopo la gara con la Juve, dovevamo reagire e abbiamo fatto una buonissima partita, portandola a casa meritatamente – le parole di Pedro – Con una squadra così chiusa è sempre difficile trovare spazi, alla fine però siamo riusciti a portare a casa la vittoria. Il campionato italiano è molto tattico, bisogna faticare per sbloccare le partite. Pensiamo una gara alla volta, ma il nostro obiettivo è quello di vincere sempre. Vogliamo entrare in Champions League e, perché no, provare a lottare per lo scudetto. È difficile, ma ci proviamo. Sono contento di essere qui, ci sono giocatori forti come Mkhitaryan e Dzeko”. Esultanza particolare per Pedro: “Il tre è dedicato alla mia famiglia, il cuore al cielo per una persona scomparsa da poco. Prima vittoria dell'era Friedkin? Poteva segnare chiunque, l'importante era ottenerla".  

Fonseca: "Dzeko sta bene. Smalling? Sono fiducioso"

leggi anche

Udinese-Roma 0-1: gol e highlights

Queste, invece, le parole di Fonseca: "Mirante e Ibanez hanno fatto una grande partita e Pedro ha segnato un grande gol, è fortissimo – le dichiarazioni del portoghese a Sky Sport - Ma la cosa che mi è piaciuta di più sono i tre punti, sapevamo che questa era una partita difficile. Però la squadra ha capito che era importante vincere. Capita di non essere totalmente soddisfatti quando si vince o, viceversa, soddisfatto per la prestazione quando non si vince. In questo momento dobbiamo essere più aggressivi nel riconquistare la palla. In queste partite abbiamo avuto tante occasioni per fare gol, contro l'Udinese invece era diverso perché loro difendevano molto bassi ed era difficile entrare nella loro area, per questo motivo abbiamo creato meno. Dobbiamo lavorare ancora su tante cose, ma credo che abbiamo controllato bene la partita. Dzeko? È stata una partita difficile per lui, ma sta bene ed è in fiducia. Tornerà presto al gol. Lo aiuterò facendolo giocare, è molto importante per noi e piano piano troverà la migliore condizione anche dal punto di vista fisico, così ritornerà il Dzeko che tutti conosciamo". Sul mercato: "Abbiamo tre centrali e Cristante che può essere adattato, ci serve quindi un altro giocatore in difesa. Stiamo cercando di riprendere Smalling, siamo concentrati su quello e sono fiducioso. Poi possiamo anche giocare a 4, però ora non credo di cambiare. Sono contento dell'arrivo di Borja Mayoral, avevamo bisogno di un nuovo attaccante".