Sassuolo, Maxime Lopez: "De Zerbi mi ha convinto in 5 minuti"

Serie A

L'ultimo acquisto neroverde si presenta: "Folgorato dall'idea di gioco dell'allenatore, Boga mi ha aiutato a scegliere. Del Sassuolo ho già visto tante partite: mi piace il suo calcio coraggioso e propositivo"

BOLOGNA-SASSUOLO LIVE

Non ha ancora 23 anni e negli ultimi 10 ha giocato solo nel Marsiglia, la squadra della sua città. Come si fa a smuovere un calciatore così? "Basta la telefonata giusta", sorride Maxime Lopez, colpo last minute del calciomercato del Sassuolo. Una trattativa che è scattata solo domenica scorsa, oggi il centrocampista si presenta alla sua nuova squadra in conferenza stampa: "Tutto è nato dall'interesse di De Zerbi", rivela Lopez. "Ho parlato con lui al telefono e dopo 5 minuti avevo già voglia di venire qua. Più di tutto mi ha colpito la sua idea di gioco, abbiamo la stessa visione di calcio: De Zerbi è un grande allenatore e un grande tattico. Ho sentito solo cose positive su di lui, anche da parte dei miei amici che giocano nel campionato italiano. E ho visto tante partite del Sassuolo: mi piace come la squadra sa prendersi delle responsabilità anche correndo dei rischi". Così Maxime ha deciso di lasciare per la prima volta la Francia: "I primi sette anni della mia carriera li ho trascorsi nel FC Burel, uno dei club della mia regione che lavora meglio con i giovani", spiega lui. "Poi sono andato all'OM dove sono rimasto per 10 anni, cinque nelle giovanili e altrettanti in prima squadra: ho avuto un legame importante perché è il club della mia città. Lì conosco tutti ed era come essere a casa". Lo chiamavano 'Minot', come i ragazzi che escono dal settore giovanile del Marsiglia. "C'era molta emozione quando sono andato via. Ringrazio i miei compagni, lo staff e tutti gli allenatori che ho avuto, da Rudi Garcia che mi ha lanciato a Villas Boas con cui ho avuto un bel rapporto".

approfondimento

Chi tira di più? Sassuolo davanti all'Atalanta

 

"Boga? Lo conosco da anni: mi ha spinto a scegliere il Sassuolo"  

Ora la sfida Sassuolo. "Voglio trovare più continuità rispetto all'ultimo periodo a Marsiglia", Lopez è carico. "Speriamo di migliorare l'ottavo posto dell'ultima stagione. Boga? I contatti con lui sono iniziati domenica quando è emersa la possibilità di venire al Sassuolo. Jeremie lo conosco da quando ho 7 anni, abbiamo giocato contro nelle giovanili: già allora era molto forte e ci metteva in difficoltà. Poi lui è andato al Chelsea e io al Marsiglia. Mi ha parlato molto bene del Sassuolo, facilitando la mia scelta di venire qua". Lopez non ha ancora incontrato parte della squadra causa protocollo Covid-19, ma è pronto: "Intanto ho guardato l'Italia, e quello che hanno fatto i nostri tre giocatori nell'ultima partita". Berardi, Caputo e Locatelli. "Tutti molto forti, li conoscevo e non mi sorprende che siano in Naizonale. Non vedo l'ora di giocare con loro a Sassuolo".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche