Deulofeu: "Orgoglioso di essere all'Udinese, volevo fortemente tornare in Serie A"

Serie A

L'attaccante spagnolo si presenta al ritorno in Serie A: "Pronto a dare tutto in campo, voglio fare tanti assist per i miei compagni. Quella al Milan resta un'esperienza meravigliosa ma ora penso solo all'Udinese. Felice di ritrovare Pereyra". Con un pensiero ai tempi del Barcellona: "Messi persona e calciatore speciale, il migliore della storia è Ronaldinho"

UDINESE-PARMA LIVE

"Ritornare in Italia all'Udinese per me è un orgoglio, sono pronto a dare tutto in campo". Si presenta con questo biglietto da visita Gerard Deulofeu, arrivato all'ultim'ora nell'Udinese 2020/21 dal Watford, club di Premier League di proprietà della famiglia Pozzo. "Il club mi ha fatto una bellissima impressione, nello stadio ci avevo già giocato con il Milan - le sue parole alla tv ufficiale dell'Udinese - quando sono arrivato mi hanno accolto tutti molto bene Voglio aiutare la squadra, dobbiamo fare goal e giocare bene. Voglio fare tanti assist per  i miei compagni".

"Più maturo rispetto ai tempi del Milan"

approfondimento

Sensi sceglie il 5: i numeri più strani di sempre

In Serie A Deulofeu ci ha già giocato nella stagione 2016/2017, con 4 gol in 18 partite con il Milan da gennaio a giugno 2017. Ora l'attaccante spagnolo, per sua stessa ammissione, è maturato: "Quella al Milan resta un'esperienza meravigliosa. Ho un ricordo bellissimo di Milano anche per i tifosi. Mi sento diverso perché quando sono andato al Milan cercavo la mia dimensione sia nel minutaggio in partita sia nel modo di giocare. Adesso, dopo due anni e mezzo al Watford, penso di essere un giocatore totalmente diverso". Tanto che al suo arrivo il direttore sportivo friulano Pierpaolo Marino lo ha paragonato a Roberto Baggio: "Non lo ricordo troppo, ma è un bravissimo giocatore. Ho visto alcuni video ed è incredibile". Alla voce obiettivi per ora non c'è spazio per la Nazionale spagnola: "Il primo obiettivo è ritornare in forma. Voglio giocare più minuti possibili e aiutare a vincere le partite".

"Contento di ritrovare Pereyra"

leggi anche

Pereyra: "Tante richieste, ma ho scelto l'Udinese"

Idee chiare ed entusiasmo. Anche quello per aver ritrovato Pereyra e Forestieri, già compagni di squadra al Watford: "Sono stato molto contento di rivedere Tucu e Nacho, con Pereyra siamo una bella coppia. Lui è un bel giocatore, gioca benissimo anche a me piace fare belle giocate in attacco". Dove la concorrenza sarà tanta, vista la presenza anche di De Paul, Lasagna, Okaka e Nestorovski. "L'attacco è forte - spiega Deulofeu - ma dobbiamo essere una squadra forte per difendere e vincere la partita. Alla fine la cosa più importante è vincere la partita, ma sicuramente faremo bene". Una necessità dopo tre sconfitte nelle prime tre gare di campionato: "Sono arrivato qua per aiutare, per dare il massimo in campo. Mi ha colpito l'entusiasmo dei tifosi, a loro dico che sono arrivato per giocare e lottare per la squadra".

"Messi incredibile, Ronaldinho il migliore della storia"

A 26 anni, Deulofeu ha già giocato con Everton, Watford, Milan e Barcellona. In blaugrana ha incrociato per sei mesi Messi: "Leo è incredibile. Mi piace tantissimo. Sono rimasto con lui per sei mesi. Bella persona, gran giocatore". Ma il migliore della storia è "Ronaldinho - la risposta - l'ho conosciuto. Sono andato a vedere una partita al Camp Nou e lui era seduto di fianco a me, è stata un’esperienza meravigliosa".