Lazio-Bologna, Inzaghi: "Squadra stanca, abbiamo fatto il massimo. Luis Alberto esempio"

lazio

L'allenatore biancoceleste dopo il successo sul Bologna: "La squadra era stanca e fisicamente non potevamo fare di più, ma c'è stata una grande prova dal punto di vista caratteriale. Non è facile giocare ogni tre giorni, ma siamo orgogliosi di farlo. Troppe problematiche, speriamo di recuperare qualcuno per le rotazioni. Immobile ha sempre parlato con i gol, Luis Alberto un esempio per come ci tiene alla sua professione"

Dopo la notte da sogno in Champions League con il Borussia Dortmund, la Lazio si ripete anche in campionato. All'Olimpico i biancocelesti battono per 2-1 il Bologna, riscattando la pesante sconfitta subita nella giornata scorsa contro la Sampdoria. Soddisfatto Simone Inzaghi: "Abbiamo fatto una grande partita dal punto di vista mentale e fisico – le sue parole a Sky Sport - La partita è stata aperta e non era semplice, il Bologna sta raccogliendo poco ma sta facendo ottime prestazioni. Avevamo bisogno di qualcosa in più a livello caratteriale, visto che a livello fisico avevamo qualche problema. Ma alla squadra non potevo chiedere di più. Nel campionato italiano nessuna partita è semplice, giustamente abbiamo ricevuto delle critiche dopo la gara con la Sampdoria che però ha vinto anche con l'Atalanta. La Serie A è difficile ed è complicato giocare ogni tre giorni, ma siamo contenti di farlo perché rappresentiamo l'Italia in Champions League". Decisivo Luis Alberto: "Nella prima stagione aveva mostrato colpi di classe non comuni, alla fine abbiamo deciso di tenerlo con l'obiettivo di trovargli un posto in squadra. Con Immobile ha formato subito una grande coppia, poi abbiamo inserito Correa e lo abbiamo spostato a centrocampo. È un esempio per come gioca e per come ci tiene alla sua professione. Immobile? Ha parlato con gol e prestazioni durante questi anni, è un calciatore importante per tutto il movimento calcistico italiano. Tornerà a fare gol anche in Nazionale, ne sono sicuro".

"Troppe problematiche di formazione, fuori giocatori importanti"

vedi anche

Lazio-Bologna 2-1: gol e highlights

Sui singoli, aggiunge: "Avevo problematiche di formazione e di uomini, Marusic e Leiva vanno ringraziati perché hanno giocato una parte di gara pur non essendo al meglio. Chi ha giocato mi ha dato tanto, così come Luis Alberto e Correa che hanno fatto una gran partita. In questo momento ho delle problematiche, Radu, Lulic, Milinkovic-Savic e Ramos mi sarebbero servivi ma bisogna fare di necessità virtù. A centrocampo i titolari sono Luis Alberto, Leiva e Milinkovic, ma quest'ultimo non riusciva nemmeno ad attivarsi nella rifinitura. Anche Leiva non era al meglio ed eravamo un po' in emergenza, ma chi ha giocato ha fatto bene. Sono contento dei nuovi, purtroppo sono arrivati tardi. Muriqi ha avuto il Covid, mentre Hoedt, Fares e Pereira hanno avuto meno tempo rispetto per esempio ad Escalante che ho inserito prima. Ma stanno crescendo tutti".

Immobile: "Bella la Champions, ma non sottovalutiamo il campionato"

Queste, invece, le parole di Ciro Immobile: "Alla fine abbiamo mollato un po' la presa e il loro gol ci ha messo paura, ma siamo stati bravi. Abbiamo fatto una partita paziente, non era facile contro questo Bologna. Volevamo riscattarci dopo la sconfitta con la Samp perché avevamo bisogno di punti, siamo soddisfatti. Non era facile perché martedì abbiamo sprecato tante energie. Abbiamo visto quanto è bello giocare in Champions League e non vediamo l'ora di farlo di nuovo, ma non possiamo sottovalutare il campionato. In Europa si sprecano tante energie, ma la rosa è ampia e abbiamo bisogno di tutti. Gol ritrovati? Sono felice, so di poter dare il mio contributo. Porto tutto il mio entusiasmo, ho voglia di fare bene e migliorare".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche