Verona-Benevento, Juric: "Spirito e volontà: così vinciamo. Ma è stata dura"

verona
©LaPresse

L’allenatore ha analizzato così il successo sul Benevento al termine della gara: "La squadra è stata stravolta ma c’è uno spirito fantastico del gruppo. Proveremo a fare la nostra partita anche contro il Milan, senza darci per battuti"

VERONA-BENEVENTO 3-1, GOL E HIGHLIGHTS

Torna al successo, il Verona, che nel posticipo del lunedì sera ha battuto 3-1 il Benevento. I veneti si mantengono a ridosso della zona Europa, nel gruppo che comprende Napoli, Inter e Roma dal 5° all'8° posto, tutte a quota 11. Un motivo di soddisfazione, per Ivan Juric, che però tiene tutti sulla corda. "Penso che ci sia tanto lavoro da fare, la squadra è stata stravolta. Abbiamo fatto bene all'inizio, poi siamo andati in difficoltà, ma con spirito e volontà abbiamo ribaltato la partita. È stata davvero dura" ha detto l’allenatore intervistato da Sky Sport. La prossima sfida sarà a San Siro contro il Milan capolista: "I rossoneri hanno un progetto e si vede, stanno facendo benissimo. Vanno fatti i complimenti a Pioli. Noi andremo lì col nostro spirito, cercando di fare il massimo senza darsi mai per battuti. Faremo la nostra partita provando a fare punti".

Juric: "Ringrazio Barak, Kalinic crescerà"

vedi anche

Doppietta Barak, il Verona batte 3-1 il Benevento

L’analisi si è quindi spostata sui singoli. In particolare su Barak, che è stato protagonista con una doppietta, e su Kalinic, da cui il Verona si aspetta un apporto importante. "Barak sa stare in campo, ha tiro e senso dell'inserimento, spero che continui così: lo ringrazio per ciò che sta facendo. Lui e Kalinic devono ritrovare la condizione, abbiamo tanti giocatori assenti e tanti altri nuovi, ma c'è uno spirito fantastico e voglia di crescere: così abbiamo vinto. Nikola può fare ancora meglio, ha colpito una traversa ma se continua così farà una buona stagione. Deve continuare a lavorare, come Zaccagni" ha concluso Juric.