Sassuolo come il Leicester? L'opinione a Sky Calcio Club

Serie A

Il Sassuolo vince ancora, è secondo in classifica ed entusiasma. Ma si può davvero paragonare al Leicester di Ranieri che vinse la Premier nel 2015-16? Cosa dicono i numeri di inizio stagione a confronto e l'opinione al Club con Fabio Caressa di Paolo Di Canio, Sandro Piccinini, Luca Marchegiani e Beppe Bergomi

SASSUOLO-INTER LIVE

VERONA-SASSUOLO 0-2: GOL E HIGHLIGHTS

Il Sassuolo vince ancora: 2-0 a Verona e secondo posto del campionato solitario, a -2 dal Milan capolista. Otto partite, cinque vittorie, tre pareggi e ancora nessuna sconfitta stagionale. I numeri sono super per la squadra di De Zerbi, altissima in classifica, ma si può tracciare un paragone con il Leicester di Ranieri che, nella stagione 2015-16, vinse a sorpresa la Premier League? I numeri - relativi alle prime otto giornate dei due campionati a confronto - dicono che il Sassuolo stia facendo addirittura meglio della cenerentola di quella magica annata inglese. Più punti (18 a 15 per il Sassuolo), meno distanza dalla vetta (2 a 3), più gol fatti (20 a 17) e anche molti in meno subiti (9 a 15). Cosa ne pensano al Club?

I numeri a confronto del Sassuolo di oggi col Leicester 2015-16 (prime otto giornate)
I numeri a confronto del Sassuolo di oggi col Leicester 2015-16 (prime otto giornate)

Di Canio: "Sassuolo diverso dal Leicester, ma può fare un bel campionato"

VOTI

Le pagelle della giornata 8 di Serie A

Non solo l'accostamento generale tre le squadre, al Club anche quello tra tre coppie di calciatori simbolo: Vardy come Caputo, Berardi come Mahrez e Kanté come Locatelli? Risponde Paolo Di Canio: "Per piede preferito, posizione in campo, per fantasie e sterzate quelli che si somigliano di più sono Berardi e Mahrez. Locatelli e Kanté hanno caratteristiche diverse. Così come diverso è il sistema usato dalle due squadre: il Sassuolo gioca un calcio offensivo, anche ripartendo in velocità, ma soprattutto con attacco degli spazi, qualità e portando tanti giocatori davanti. La squadra di Ranieri era affascinante: era addirittura la terza peggiore della Premier per palle perse e non eccelleva nel possesso, ma ha vinto un campionato ripartendo velocissimo. Schmeichel in porta; Simpson, Morgan, Huth e Fuchs in difesa. A centrocampo Mahrez, Drinkwater, Kanté e Albrighton. Poi c'era Okazaki, mi faceva impazzire, correva a tutto campo; e un incredibile Vardy davanti. Il paragone non mi sento di farlo, però il Sassuolo potrà stare vicino alle prime posizioni e fare un bel campionato, magari facendo quello che ha fatto l'Atalanta nel recente passato".

Piccinini e Marchegiani: "Sassuolo, qualità collettive e dei singoli"

Dunque la questione del gioco espresso dal Sassuolo che diventa centrale: "L'idea di calcio di De Zerbi si vede spesso - dice Sandro Piccinini -, in certe situazioni anche in modo clamoroso. La qualità del gioco paga, ma ricordiamo che c'è anche qualità nei singoli. E sabato con l'Inter sarà una bella prova della verità per tutte e due". Continua Luca Marchegiani: "Inoltre De Zerbi valorizza i giocatori non solo all'interno della propria impostazione di gioco, ma li fa crescere in assoluto. Il Berardi di ora è superiore al giocatore già di talento, ma discontinuo, che conoscevamo. Locatelli è diventato importante, e anche in Nazionale ha giocato benissimo. Se togli i giocatori del Sassuolo dal loro contesto non perdono tutto quello che hanno guadagnato con De Zerbi. Il paragone col Leicester? Non può vincere il campionato perché in difesa non è altrettanto forte".

Bergomi: "Non vinceranno il campionato ma giocano benissimo"

SHOW

Serie A, le migliori giocate della 8^ giornata

Anche Beppe Bergomi è della stessa idea: "Non dico che il Sassuolo possa vincere il campionato, ma mi piace tantissimo come gioca. In più, De Zerbi è anche onesto: ha una squadra forte e lo dice. E si vede anche da come lo affrontano le sue avversarie. Ad esempio: l'Udinese oggi col Sassuolo sta dietro, non vuole prendere le imbucate. Juric (dopo l'ultima di campionato Verona-Sassuolo 0-2, ndr) ha detto che quella era stata la miglior partita del suo Verona, quindi quella di De Zerbi è una squadra che oggi riesce anche a vincere anche quando gioca peggio dell'avversaria".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.