Cagliari, Simeone positivo al coronavirus: "Quasi nessun sintomo, torno presto"

Serie A

L'attaccante argentino è risultato positivo al coronavirus: salterà di sicuro le partite contro Verona in Coppa Italia e Spezia in campionato. Su Twitter rassicura i tifosi: "Per un pò dovrò allenarmi a casa, ma la cosa buona è che non ho quasi alcun sintomo.  Mi sento bene e ho una grande voglia di tornare al più presto ad aiutare la mia squadra". Anche Godin era risultato positivo negli scorsi giorni"

CAGLIARI-SPEZIA

Cattive notizie per il Cagliari, che dovrà fare a meno di Giovanni Simeone almeno nella partita di Coppa Italia in programma questo pomeriggio contro il Verona e in quella di campionato in calendario domenica prossima contro lo Spezia. L'attaccante argentino è infatti risultato positivo al Covid-19. "Il Cagliari Calcio comunica che nell'ambito dei test sanitari effettuati è emersa la positiva al Covid-19 di Giovanni Simeone - spiega una nota emessa dal club - il calciatore è stato subito isolato secondo quanto previsto dalle normative ministeriali e federali.  Tutti gli altri componenti del gruppo squadra sono risultati negativi e inizieranno l'isolamento fiduciario con la possibilità per gli atleti di svolgere la regolare attività di allenamento e partita". Simeone, a segno 5 volte in 8 partite di A in stagione, ha commentato la sua positività anche su Twitter: "Che sfortuna - le sue parole - per un pò dovrò allenarmi a casa, ma la cosa buona è che non ho quasi alcun sintomo.  Mi sento bene e già ora ho una grande voglia di tornare al più presto ad aiutare la mia squadra".

Non solo Simeone: anche Godin positivo nel Cagliari

leggi anche

Godin positivo al Covid. Nandez out con la Juve

La notizia della positività di Giovanni Simeone, che con Joao Pedro ha segnato il 73% dei gol del Cagliari nel 2020, si somma in casa rossoblù a quella di Diego Godin, risultato contagiato dal Covid-19 dopo gli impegni con la nazionale uruguaiana contro Colombia e Brasile, alla vigilia della partita dello scorso turno di campionato sul campo della Juventus. A Torino non era sceso in campo a titolo precauzionale neanche Nahitan Nández, anche lui in campo insieme a Godin con l'Uruguay, nonostante l'esito negativo del tampone del centrocampista, ribadito anche nell'ultimo giro di test.