Il Bologna non prende gol dopo 41 gare, Mihajlovic: "Merito dei video di Maradona"

Serie A
©Getty

Sinisa Mihajlovic ha fatto vedere alla squadra immagini di come difendeva il Pibe de Oro: “Avrebbe potuto permettersi di non difendere e invece… Noi non siamo ancora maturi, per vincere dobbiamo farne uno più degli avversari”

INTER-BOLOGNA LIVE

Aveva chiesto una reazione dopo il ko in Coppa Italia con lo Spezia, Sinisa Mihajlovic: e il suo Bologna, con il Crotone, lo ha accontentato. "Non abbiamo sbagliato atteggiamento - dice a fine gara - sapevamo che la partita sarebbe stata dura, ma abbiamo rischiato poco o nulla. Abbiamo creato meno del solito, ma abbiamo vinto e questo è quello che conta". 

"Nessuno parlava dell’umiltà di Maradona"

approfondimento

Bologna, basta Soriano: Crotone battuto 1-0

Conta anche aver blindato la porta, dopo 41 gare consecutive con reti incassate: "Quello zero non l’abbiamo mai visto per quarantuno partite. Questo ci fa capire che noi per vincere dobbiamo farne uno in più dell’avversario, non siamo ancora maturi come le grandi squadre che riescono a chiudere le partite come quella vista oggi”. Per questo ha fatto vedere alla squadra il video delle rincorse di Maradona: “Nessuno parlava della sua umiltà – ha spiegato -, del fatto che essendo Maradona avrebbe potuto permettersi di non fare la fase difensiva”.

"Con me Soriano ha sempre fatto bene"

La vittoria porta la firma del solito Soriano, al quinto gol stagionale, a cui somma 3 assist. In pratica ha messo lo zampino in 8 reti: "E' un giocatore importante per noi, lega difesa e attacco. Con me ha sempre fatto bene anche, a Genova con la Sampdoria. Bene così". Meno bene Orsolini, infortunato: "Problema muscolare, vedremo tra domani e martedì". E Barrow: "Aveva i pattini al posto delle scarpe, scivolava sempre. E' un giocatore importante, dobbiamo ritrovarlo, il suo è un problema mentale".

Stroppa: "L’1-0 ci ha tagliato le gambe"

Deluso, invece, Giovanni Stroppa: "Il gol subito a trenta secondi dal riposo ci ha tagliato le gambe e ha demoralizzato qualcuno. E' quello il rimpianto, perché il primo tempo era stato di ottimo livello. Avevamo fatto un buon primo tempo, purtroppo non abbiamo concretizzato le occasioni create e abbiamo concesso per l'ennesima volta un gol gratuito". L’allenatore del Crotone, riconosce anche i meriti del Bologna: "Ha avuto un'ottima reazione, anche fisica e non me lo aspettavo, dopo 120 minuti di Coppa Italia infrasettimanali. E' stata una partita molto intensa e sono stato costretto a cambiare Marrone e Magallan per problemini fisici, ma alla fine sono stati più convinti di noi, grazie anche al momento in cui hanno segnato, che ha influito sul nostro morale. Dobbiamo recuperare uomini e fiducia".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.