Suarez, Paratici: "Rifarei tutto. Telefonata alla De Micheli? Fare domande non è reato"

Serie A

Il dirigente bianconero ha parlato della notizia dell’informazione di garanzia per falsa testimonianza da parte della Procura di Perugia nei suoi confronti arrivata ieri: "Rifarei tutto". E sulla telefonata alla ministra De Micheli: "Siamo cresciuti insieme, è sempre meglio chiedere a chi conosce le cose. Fare le domande non è reato"

ESAME SUAREZ: COSA È SUCCESSO VENERDì  -  JUVE-TORO LIVE

All’indomani dalla notizia dell’informazione di garanzia nei suoi confronti nell’ambito dell’indagine relativa all’esame di italiano di Suarez, Fabio Paratici ne ha parlato a Sky prima del derby di Torino: “Su questo argomento c’è un comunicato della Juventus che chiarisce bene la mia posizione e quella del club. Non avrei altro da aggiungere, sono molto tranquillo”. E sulla telefonata alla ministra Paola De Micheli, emersa nell’ambito dell’inchiesta il dirigente bianconero ha detto: “Siamo amici sin da ragazzi, siamo cresciuti insieme e della stessa città. Mi sembra che anche lei abbia già chiarito questa cosa ieri. Anche qui non avrei niente da aggiungere”. Sull’opportunità di quella telefonata: “Credo non sia inopportuno parlare con una persona che si conosce da tantissimo tempo per chiedere un’informazione. È sempre meglio chiedere alle persone che conoscono le cose. Fare domande non è un reato”. La Juventus aveva ribadito nel comunicato della giornata di venerdì la correttezza dell’operato del suo dirigente. E anche lui spiega: “Rifarei le stesse cose? Assolutamente sì”.

La ricostruzione della vicenda

I provvedimenti di venerdì si inseriscono nell’indagine della Procura di Perugia sull’esame di italiano svolto da Luis Suarez nel mese di settembre scorso. Secondo l’ipotesi dei magistrati e della Guardia di Finanza sarebbero stato comunicati preventivamente all’attaccante i contenuti della prova per la conoscenza della lingua. Lo aveva spiegato nella giornata di ieri in una nota il Procuratore di Perugia Raffaele Cantone. Nel pomeriggio la nota della Juventus che parlava dell’indagine nei confronti di Fabio Paratici legata all’articolo 371 bis del codice penale (falsa testimonianza, false dichiarazioni o parziali relative a un argomento conosciuto). Gli indagati per l’esame di Suarez sono 7, fra loro anche gli avvocati bianconeri Chiappero e Maria Turco. Quattro quelli legati all’Università per Stranieri di Perugia (il Rettore Giuliana Greco, il Direttore Generale Simone Olivieri, la professoressa Stefania Spina e il componente Lorenzo Rocca).

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.