Sassuolo-Milan, Pioli: "Ibrahimovic tornerà più forte. Da Leao mi aspetto di più"

MILAN
©LaPresse

L'allenatore rossonero tra il nuovo infortunio di Ibrahimovic e la trasferta di Sassuolo (domenica alle 15, diretta su Sky Sport Serie A, Sky Sport 251 e Sky Sport 252): "Zlatan aveva una voglia incredibile di rientrare e dare una mano alla squadra, è un campione e tornerà più forte di prima. Rebic da valutare dopo la sostituzione di Genova. Un vice Ibra sul mercato? Se ci sarà la possibilità di migliorare l'organico lo faremo"

SASSUOLO-MILAN LIVE

LE PROBABILI FORMAZIONI DI SASSUOLO-MILAN

"Ieri è stata una giornata particolare, prima dell'allenamento eravamo convinti del fatto che Zlatan potesse essere disponibile per giocare una parte di gara contro il Sassuolo. Purtroppo c'è stato questo intoppo, sono dispiaciuto per lui". Stefano Pioli parla così dell'assenza di Zlatan Ibrahimovic nella trasferta che il Milan giocherà sul campo del Sassuolo (diretta alle 15 su Sky Sport Serie A, Sky Sport 251 e Sky Sport 252). "Aveva una voglia incredibile di rientrare e dare una mano alla squadra. Lui è un campione e tornerà più forte di prima". L'allenatore rossonero guarda però oltre: "Le alternative ci sono, dipenderà anche da alcune scelte che farò circa le posizioni dei ragazzi in campo. Non c'è nessun contraccolpo, la squadra sta bene, tiene il campo e sta ottenendo dei risultati eccezionali". 

"Rebic da valutare, da Leao mi aspetto di più"

leggi anche

Gazidis carica il Milan: "Siamo solo all'inizio"

In attacco le alternative sono Rebic Leao: "Ante nelle ultime due partite non ha fatto gol per bravura del portiere o perché non è il momento in cui gli gira bene - dice Pioli - Ci sta dando profondità, anche se lavora diversamente da Ibra. Mercoledì è stato sostituito per un problema a un piede e in questi giorni ha svolto lavoro personalizzato. Leao ha sofferto sicuramente l'infortunio e con questo calendario fitto star fuori da settimane ti può portare fuori ritmo. Di certo, mi aspetto di più da lui e maggiore intensità. Non dimentichiamoci però che prima della sosta e dell'infortunio con la nazionale portoghese aveva dato importanti segnali di crescita". Con un occhio al mercato: "Serve un vice Ibra? Credo che se ci sarà la possibilità di migliorare questo organico lo faremo. Come lo pensa la società. Abbiamo avuto un faccia a faccia di mercato prima di queste partite, è normale visto che gennaio si sta avvicinando".

"Più lucidità in fase difensiva, Sassuolo ben allenato"

leggi anche

Ibra: "Puoi domare un leone, non Zlatan"

L'allenatore del Milan non è preoccupato dall'attacco e chiede maggiore attenzione in difesa:  "Vanno in gol anche i difensori? Significa che siamo imprevedibili. Il fatto che i nostri avversari marchino tanti i nostri attaccanti è un plus e ci aiuta a creare altre possibilità. C'è da dire che nelle ultime due partite abbiamo subito qualche gol di troppo. Vuol dire che dobbiamo tornare a lavorare con maggiore lucidità quando perdiamo palla. L'importante è mantenere l'identità di gioco che ci ha permesso di ottenere questi risultati". A partire dalla sfida al Sassuolo, quinto con 23 punti alla vigilia della 13esima giornata: "Affrontiamo una squadra che sta bene in campo, che all'inizio ha fatto risultati segnando tanto pur avendo delle assenze. Ora hanno recuperato elementi veloci, tecnici, sono ben allenati e giocano un calcio propositivo. Dovremo essere molto lucidi dal punto di vista tattico. Abbiamo dimostrato di essere una squadra con dei valori, tosta, anche senza giocatori importanti".

"Calhanoglu leader, Tonali in crescita"

Pioli ha parlato anche delle condizioni di Kjaer ("Sono passati  15 giorni dal suo infortunio, domani non ci sarà ed è difficile che ci sia mercoledì") e del momento di Calhanoglu: "Lo considero un leader. Ultimamente abbiamo affrontato squadre che hanno chiuso gli spazi e quiindi a volte ho dovuto abbassarlo nonostante lo volessi tenere alto. Ho grande stima di lui e con giocatori intelligenti si possono giocare grandi partite. Può fare qualche gol in più". Complimenti per Tonali: "Mi sta piacendo, è in crescita costante. Sandro è un giocatore diverso rispetto a Bennacer, sa interpretare bene entrambe le fasi di gioco. Ha grande potenziale, a volte ci si dimentica che ha 20 anni e che può crescere davvero tanto. Interventi di mercato a centrocampo? Ho 4 centrali e ne giocano 2, siamo coperti però se ci sarà la possibilità di migliorare e mettere dentro un prospetto di qualità credo che la società lo farà".