Conte dopo Sampdoria-Inter: "Partita strana, la dea bendata si è dimenticata di noi"

inter
Fotogramma/IPA

L'Inter ha interrotto a Genova una striscia di otto vittorie di fila, perdendo 2-1 con la Sampdoria. Antonio Conte a Sky: "E' stata una partita strana, potevamo essere avanti con il rigore e ci siamo ritrovati sotto di due reti. Meritavamo di più, la dea bendata si è dimenticata di noi. Lukaku non era al 100%. Mercato? Ogni decisione sarà condivisa con il club"

ROMA-INTER LIVE - GLI HIGHLIGHTS DI SAMP-INTER

Si è interrotta a Marassi la striscia di otto vittorie di fila dell'Inter, battuta 2-1 dalla Sampdoria. A condannare i nerazzurri sono stati due ex, Antonio Candreva e Keita Balde, ma anche il rigore sbagliato in apertura da Sanchez. Inutile il gol nella ripresa di De Vrij, così come l'ingresso nell'ultima mezz'ora di Lukaku. Antonio Conte ha commentato a Sky il ko: "Sicuramente è stata una partita un po' strana - ha detto il tecnico nerazzurro -. Ci siamo ritrovati dal rigore sbagliato a uno subìto, hanno fatto un 1-2 che ci ha creato delle difficoltà. La squadra stava facendo bene, ha creato tante situazioni per fare gol. E' stata una partita strana, a volte perdi partite in cui meriti. Ci sono state situazioni strane, potevamo essere avanti 1-0 dopo il rigore in nostro favore e poi ci siamo ritrovati sotto di due reti. Dispiace perchè meritavamo qualcosa in più"

"Lukaku non era al 100%"

intervista

Ranieri: "Quagliarella out? Mercato non c'entra"

L'Inter ha dovuto fare a meno di Lukaku, subentrato solo nella ripresa: "Non è la prima volta che giocavamo senza Lukaku - ha detto Conte -. E' inevitabile che ha delle grandi qualità, non era al 100% e lo si è visto quando è entrato. C'è da analizzare le cose positive e negative e migliorare. La nostra fase offensiva è ottima, attacchiamo con tanti uomini e anche la fase realizzativa è buona. A volte siamo mancati nell'equilibrio, soprattutto nella prima parte di stagione quando abbiamo concesso qualche gol di troppo. E' stata una partita strana, c'è stato impegno e voglia, ma oggi la dea bendata si è dimenticata di noi". 

"Mercato? Ogni decisione sarà condivisa con il club"

Nella ripresa si è visto anche Eriksen, da molti indicato in uscita dall'Inter: "Cerco di sfruttare le opzioni in base alle situazioni - ha detto Conte -. Sono a disposizione del club su ogni decisione di mercato, più di questo non posso fare. L'Inter sa cosa servono in entrata e in uscita, mi metto a lavorare e a disposizione del club: ogni decisione sarà sempre condivisa". 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.