Prandelli: "Vicenda stadio follia italiana, spero che Commisso non perda entusiasmo"

fiorentina
©LaPresse

La Fiorentina giocherà a Napoli domenica alle 12.30 ma in conferenza l'allenatore si concentra anche sulla questione stadio Franchi: "Il no alla richiesta di amplimento fatta da Commisso è una follia, una sconfitta per il calcio italiano. Spero che il nostro presidente non perda entusiasmo.". Complimenti per Gattuso: "Straordinario, allena una squadra forte. Dovremo giocare come sul campo della Juve"

NAPOLI-FIORENTINA LIVE

Vigilia di Napoli-Fiorentina, partita in programma domenica alle 12.30, ma Cesare Prandelli non si tira indieto quando si tratta di parlare dello stadio Artemio Franchi. Nelle scorse ore è arrivato il veto del ministero dei Beni culturali sulle richieste di ammodernamento del presidente della Fiorentina Rocco Commisso. "La squadra non dovrà farsi condizionare dalla questione stadio, ma fare tutto per essere la forza in più del presidente per costruire il futuro - le parole di Prandelli - la prima impressione su quanto sta avvenendo nella questione dello stadio Franchi è una sconfitta per il calcio italiano e per chi viene a investire nelle strutture. Mi pare siamo davanti a una follia tutta italiana". Con un auspicio: "Mi auguro che Rocco non perda l'entusiasmo, sarebbe un autogol clamoroso. Abbiamo la fortuna di aver trovato una persona con valori importanti, che ha voglia di fare tanto per la Fiorentina. Commisso può essere un innovatore nel calcio".

"Gattuso straordinario, a Napoli come contro la Juve"

leggi anche

Il Napoli su Junior Firpo: si lavora al prestito

Alla porta per la Fiorentina c'è la trasferta di Napoli. In trasferta i viola hanno vinto una sola volta in stagione, prima di Natale contro la Juventus: "Squadra forte, ma bisognerà avere lo stesso atteggiamento propositivo e giocarcela a viso aperto. Gattuso è straordinario perché ha ritrovato un giocatore forte come Lozano: è stato bravo a motivare il giocatore in quel ruolo e gli ha fatto capire il proprio valore anche nelle due fasi. Affrontiamo una squadra che nel complesso gioca insieme da tempo e si conoscono perfettamente. Hanno qualità straordinarie e chiudono azioni anche a livello individuale". Si giocherà nello stadio recentemente intitolato a Diego Armando Maradona: "L'aspetto più importante - sottolinea Prandelli - è che anche gli avversari hanno avuto la possibilità di conoscere l'uomo Maradona che è riuscito a farsi amare da tutti".

"Valuto Callejon e Ribery, da Kouame voglio gol"

Le parole di Prandelli riguardano anche la formazione, con uno sguardo al calciomercato. "Callejon e Ribery? Vediamo gli infortunati e chi possiamo recuperare. Io ho l'obbligo di esaltare le qualità di questi giocatori. Se poche squadre mettono in campo due punte, c'è un motivo. Se poi hai le mezze punte insieme, è impossibile giocare a calcio". Tra i convocati c'è Kouame, a segno in Coppa Italia contro l'Inter e cercato da Verona e Torino.  "Ho sempre speso delle parole che rappresentano il calciatore - ricorda Prandelli - è serio e motivato. L'allenatore e lo staff sono lì proprio per migliorarlo. Se lui si sente un attaccante, deve partecipare alla fase realizzativa. Penso che si possa considerare un attaccante moderno che può fare la punta in profondità ma anche sull'esterno da dove può raggiungere la porta segnando anche 10-15 gol".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.