Inter-Juventus, Pirlo: "Non si poteva fare partita peggiore, brutta sconfitta"

juventus

L’allenatore della Juventus è stato molto duro al termine della gara: "Non siamo scesi in campo, l’atteggiamento è stato sbagliato fin dall’inizio. È una brutta sconfitta che non ci aspettavamo, me ne assumo le responsabilità"

INTER-JUVENTUS 2-0, GOL E HIGHLIGHTS

La rincorsa al vertice della Juventus subisce una battuta d’arresto a San Siro, dove l’Inter ha avuto la meglio dei bianconeri vincendo 2-0. Una squadra che lo stesso Andrea Pirlo ha criticato sia sul piano tecnico che su quello caratteriale. "Abbiamo sbagliato l'atteggiamento fin dall'inizio, se non si ha rabbia e determinazione per vincere i duelli poi diventa difficile. La foga agonistica andava messa subito. Non siamo scesi in campo, siamo stati troppo passivi: se non siamo aggressivi si va incontro a partite del genere. Ci siamo abbassati e siamo stati timorosi, abbiamo avuto paura del gioco d'attacco dell'Inter e abbiamo pensato solo a difenderci neanche in modo troppo aggressivo. Se non abbiamo in mano la partita e concediamo i contropiedi, loro sono devastanti. È una brutta sconfitta che non ci aspettavamo, non potevamo fare una partita peggiore di questa. Ora rialziamo la testa che abbiamo una Supercoppa da giocare" ha detto l’allenatore al termine della gara a Sky Sport.

Pirlo: "Passo falso, ma può capitare"

vedi anche

Inter in vetta col Milan: la classifica di Serie A

L’Inter intanto aumenta il divario con la Juventus, che diventa di sette punti. Ma questo non deve distogliere dagli obiettivi: "Le nostre ambizioni rimangono le stesse, è un passo falso contro una squadra importante che può capitare in un percorso lungo. Avevamo una serie positiva da portare avanti. Non può capitare in questo modo ad una squadra come la Juventus però, che deve proporre il proprio gioco. Siamo stati in balia delle loro giocate, senza pensare alle nostre".

I problemi tattici

"Siamo stati lenti nel far girare la palla, dovevamo usare di più i centrocampisti cercando di far andare uno contro uno Chiesa e far inserire Ramsey. Non l'abbiamo fatto perché abbiamo girato troppo da dietro e l'Inter si è sistemata sempre. Abbiamo trovato pochi filtranti, loro sono stati bravi a chiudersi e il gioco è diventato troppo prevedibile" ha proseguito Pirlo. Che poi ha fatto mea culpa: "Avevamo preparato la partita sugli inserimenti delle mezzali e i gol sono arrivati proprio lì. Sbaglia in primis prima l'allenatore e mi assumo le mie responsabilità. Se la squadra non ha fatto ciò che avevamo provato è perché non sono stato capito bene. Siamo stati disordinati e non abbiamo seguito bene gli inserimenti".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.