Benevento-Torino, Inzaghi: "C'è rammarico, ma siamo sulla strada giusta. Bravo Lapadula"

BENEVENTO
©LaPresse

Non è bastato il doppio vantaggio contro il Torino, ma Filippo Inzaghi non nasconde la sua soddisfazione: "Siamo stati fantastici stasera e nel girone d'andata. A 24 punti in classifica avremmo sognato, peccato per il pareggio preso al 93' ma devo accettarlo". Sul mercato: "Preferisco fare i complimenti a Lapadula, lui come Viola che tornava dopo 10 mesi"

BENEVENTO-TORINO 2-2, GOL E HIGHLIGHTS

Avanti di due gol contro il primo Torino di Davide Nicola, doppio vantaggio che non è bastato per tornare al successo. Dopo le sconfitte incassate contro Atalanta e Crotone, il Benevento sfiora il colpo da tre punti ma chiude sul 2-2 al Vigorito. Un pareggio beffa complice il guizzo di Zaza in pieno recupero: "C’è grande rammarico, ma voglio pensare che se al 93’ stai vincendo in piena emergenza contro un Torino forte, allora significa che siamo sulla strada giusta". Insomma, nonostante la vittoria sfumata ai titoli di coda, Filippo Inzaghi non nasconde la sua soddisfazione a Sky Sport: "Siamo stati fantastici stasera e nel girone d’andata. Zaza e Belotti sono una coppia straordinaria, non posso dire nulla alla squadra se non per il gol preso in pieno recupero. A 24 punti in classifica avremmo sognato, ora ci rimbocchiamo le maniche ma sono soddisfatto, devo accettare questa partita".

Inzaghi: "Mercato? Complimenti a Lapadula"

approfondimento

Zaza salva la prima di Nicola: Benevento-Toro 2-2

Non sono mancati i complimenti a distanza di Fabio Capello: "Quello del Benevento è un calcio di grande velocità e determinazione, dà qualcosa di diverso come Atalanta e Verona". Inzaghi ringrazia: "È motivo di orgoglio per me. Non mi piace fare 20 passaggi nella mia metà campo, dobbiamo essere sì compatti ma anche pericolosi. La squadra nonostante l’emergenza non arretra di un centimetro nemmeno cambiando sistema di gioco. Mi dispiace perché i ragazzi erano vicini all’impresa: il Torino ha un organico da Europa League e non merita la classifica che ha, diventa un orgoglio per una neopromossa come noi. Dobbiamo crescere per evitare episodi come il pareggio preso al 93'". In chiusura un riferimento al mercato: Benevento alla ricerca di una punta esperta come Eder, mentre Llorente va verso l’Udinese. "Oggi faccio i complimenti a Lapadula - risponde Pippo -, ha giocato una grande partita. Lui come Viola al rientro dopo 10 mesi, ha giocato inaspettatamente 90 minuti. Abbiamo tanti motivi per essere felici, siamo stati vicini ad un’impresa ma fa parte del gioco e lo accettiamo".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.