Pirlo dopo Sampdoria Juventus: "Gara da chiudere prima. Attaccante? Non per forza"

juventus

L’allenatore bianconero ha parlato dopo la vittoria contro la Sampdoria al Ferraris: "Non dobbiamo per forza comprare un attaccante. Chiesa ha portato freschezza e fame, CR7 non deve segnare sempre". E sulla gara: "Dovevamo chiuderla prima. Inter in Coppa Italia? Non pensiamo alla gara persa con loro"

SAMPDORIA-JUVENTUS 0-2: GOL E HIGHLIGHTS

Quarto successo consecutivo tra Supercoppa, Coppa Italia e Serie A e terzo posto momentaneo in campionato. La Juventus continua a vincere, stavolta per 0-2 sul campo della Sampdoria. Dopo la gara ai microfoni di Sky Sport ha parlato Andrea Pirlo, a cominciare dal mercato: "Non abbiamo mai pensato di dover prender per forza un attaccante. Abbiamo giocatori che sanno adattarsi in quel ruolo come Chiesa e Kulusevski, ma anche Ramsey ha fatto la seconda punta. Riusciamo sempre a trovare un partner per l’altro attaccante. Siamo contenti dei ragazzi che abbiamo, sono anche mancati molto Morata e Dybala quest’anno". Poi su Chiesa, autore del primo gol contro la Samp: "Ha portato tanta energia, freschezza e fame. È giovane ed è arrivato in una grande squadra con tanti campioni e gare importanti da giocare a livello internazionale. È entrato in punta di piedi, ma ora sta bene. È libero di testa e si è anche sbloccato. Siamo contenti di lui, ora riesce a chiudere bene le azioni ma deve farlo ancora più spesso".

"CR7 sempre importante. Dovevamo chiuderla prima"

leggi anche

Chiesa-Ramsey, la Juve batte la Samp ed è terza

Poi sulle ultime prestazioni di Cristiano Ronaldo e sulla gara: "Non deve segnare sempre per forza, l’importante è vincere. E lui dà sempre un grande apporto nella partita, oggi ha anche fatto un grande assist. Peccato non averla chiusa nel primo tempo, abbiamo avuto tante occasioni ma poi siamo rimasti in bilico e loro hanno spinto. Ma di occasioni importanti ne hanno avute poche, noi abbiamo gestito bene il risultato ma abbiamo chiuso tardi la gara. Lavoriamo dall'inizio sull’aggressione immediata, e quando lo facciamo bene vuol dire che c'è una pressione buona di attaccanti e centrocampisti. Hanno fatto benissimo Chiellini e Bonucci, ma possiamo ancora migliorare".

"Inter in Coppa Italia? Non pensiamo alla scorsa gara…"

Pirlo ha poi parlato della prossima sfida di Coppa Italia contro l’Inter: "Una semifinale importante, un obiettivo a cui teniamo molto. Pensiamo a noi stessi però, e non alla scorsa partita di campionato persa con loro. Capita una serata no, dopo 3 giorni per fortuna abbiamo vinto la Supercoppa e da lì siamo ripartiti alla grande. Stiamo crescendo e cominciamo ad assorbire le cose, non abbiamo fatto la preparazione ed era difficile provare ciò che volevamo all’inizio. Ora abbiamo una certa fisionomia e andiamo avanti così".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.