Lukaku e Ibrahimovic non salteranno Milan-Inter, il belga ascoltato dalla procura Figc

Serie A

Nella giornata di oggi (lunedì) è stato sentito l'interista, Ibrahimovic era stato ascoltato dal capo della Procura Figc, Giuseppe Chiné, lo scorso 5 febbraio. Ecco perché entrambi saranno a disposizione per il derby di domenica pomeriggio

MILAN-INTER LIVE

E' in dirittura d'arrivo l'inchiesta della Procura Federale sullo scontro Lukaku-Ibrahimovic nel derby di Coppa Italia. Dopo aver ascoltato l'attaccante milanista, infatti, è stata la volta del rivale, fresco protagonista della vittoria dell'Inter e del primo posto dei nerazzurri a scapito proprio del Milan. L'audizione del belga è durata mezz'ora, in un clima di serenità, alla presenza dei procuratori federali Ricciardi, Scarpa ed Esposito, quest’ultimo unico in presenza fisica (gli altri due videocollegati). Lukaku è stato assistito dall’avvocato del club Angelo Capellini. Il tutto in vista del derby di campionato, ma attenzione: nessuna sanzione verrà decisa prima della sfida del Meazza. I tempi dell'indagine, e soprattutto dell'eventuale processo di fronte al Tribunale Federale, non sono infatti così brevi. 

I possibili scenari dell'inchiesta

approfondimento

La lite tra Lukaku e Ibra diventa un murale. VIDEO

Com'è ormai chiaro comunque è sempre più probabile che la condotta incriminata, in particolare quella di Ibrahimovic,  venga derubricata da discriminatoria (art. 28, sanzione minima 10 giornate - di Coppa Italia in questo caso - o comunque a tempo) a gravemente antisportiva: un'infrazione decisamente meno grave che prevede, da tariffario, due giornate di squalifica, che potrebbero anche scendere a una. Se la Procura non dovesse archiviare il caso - piuttosto improbabile vista anche l'eco della quasi-rissa di San Siro - il processo potrebbe infatti essere comunque evitato con un patteggiamento. Soluzione che permetterebbe appunto di dimezzare la pena rispetto a quella prevista dal codice, se concordata direttamente con la Procura, oppure comunque di ridurla (una giornata e ammenda?) se col Tribunale Federale.