Antonello Venditti e Pietro Castellitto insieme per "Speravo de morì prima". VIDEO

serie tv sky

Antonello Venditti "testa" la preparazione di Pietro Castellitto in vista del debutto della serie su Totti in onda dal 19 marzo su Sky. "Non servono muscoli, ma il core grosso", spiega il cantautore romano. E insieme cantano Grazie Roma

IL BACKSTAGE DELLA SERIE TV. FOTO

Con il suggestivo sfondo di una terrazza romana al tramonto, è Antonello Venditti in persona, l’autore del leggendario inno della Roma che con le sue canzoni ha fatto cantare intere generazioni di italiani, a incontrare Pietro Castellitto, in procinto di interpretare Il Capitano in Speravo de morì prima, per testare la sua preparazione e la sua idoneità a indossare una maglia tanto impegnativa.

 

Grande tifoso romanista, Pietro parla a Venditti della preparazione atletica che ha dovuto affrontare per la nuova serie Sky Original in partenza il 19 marzo su Sky e NOW TV: "Sto mettendo massa", racconta Castellitto a Venditti, icona della romanità quanto Totti che condivide con l’attore un’importantissima lezione: "Serve il core grosso", è quello che bisogna allenare. Perché "senza il cuore, i muscoli non funzionano".

 

E proprio per “allenare le emozioni”, Antonello Venditti e Pietro Castellitto cantano la canzone che tra i tantissimi successi del cantante più di tutte è riuscita a fare da colonna sonora alla passione dei romanisti per la loro squadra. Tradizionalmente cantata a squarciagola allo stadio Olimpico per festeggiare le vittorie, è un ringraziamento di cuore alla squadra dei giallorossi, alla città di Roma e al popolo dei romanisti. "E mo’ so pure pronto pe entra’ in campo" chiosa l’attore sorridendo.

Serie tv Sky Original

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.