Cosmi dopo Crotone-Bologna: "La sconfitta è una mazzata. Futuro? Non ho voluto clausole"

CROTONE

L'allenatore del Crotone dopo la sconfitta contro la formazione di Mihajlovic resta solo e affranto in panchina. Nel dopo partita a Sky Sport: "Andare in vantaggio di due gol è un'impresa per noi, vedere vanificati immeritatamente i nostri sforzi è un dolore durissimo da sopportare. Chi si aspetta di giocare contro un Crotone arrendevole da adesso in poi fa un grande errore. Futuro? Penso alle prossime dieci partite, non ho voluto clausole che vincolassero la società"

GLI HIGHLIGHTS - LA CLASSIFICA

"A livello psicologico è una bella mazzata". Dopo essere rimasto affranto e solo in panchina per diversi minuti al termine della partita, Serse Cosmi descrive così la sconfitta per 3-2 del Crotone contro il Bologna, arrivata al termine di un match che vedeva la formazione calabrese in vantaggio di due gol all'intervallo: "È stata una grande delusione per me, la società e i giocatori - spiega l'allenatore del Crotone a Sky Sport - Non viviamo una situazione normale, a livello piscologico per noi le sconfitte sono più feroci. Andare in vantaggio di due gol è un'impresa, vedere vanificati immeritatamente i nostri sforzi è un dolore durissimo da sopportare. Voglio lanciare un segnale: da adesso in poi, chi si aspetta di giocare contro un Crotone arrendevole, fa un grande errore. Abbiamo fatto otto gol nelle ultime tre partite, se non basta per portare a casa più di tre punti è problematico. Avremo una settimana in più di tempo a disposizione e utilizzeremo questo tempo a disposizione per creare qualcosa di unico, con un pizzico di rabbia e orgoglio in più".

"Futuro? Penso alle prossime dieci partite"

leggi anche

Da 0-2 a 3-2, rimonta show del Bologna a Crotone

 

A dieci partite dalla fine, il Crotone si trova a otto punti dalla zona salvezza. Non c'è tempo di pensare al futuro per Cosmi che ha un contratto con il club calabrese fino a giugno: "Non abbiamo parlato di futuro. In fase di discussione, mentre venivo a Crotone per firmare, non ho voluto clausole che vincolassero la società anche in caso di salvezza. So quanto stanno soffrendo le società, la pandemia ha penalizzato tantissimo club come il Crotone. Non ho voluto mettere in difficoltà il Crotone con discorsi economici sul futuro. Da tanto tempo non stavo in Serie A, queste dieci partite me le voglio godere".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.