Inter-Sassuolo, Sanchez verso un posto da titolare: i suoi numeri in stagione

inter
©Fotogramma

Il cileno riesce ad essere incisivo da titolare e dalla panchina, anche il suo spazio si è ridotto negli ultimi mesi. Mercoledì si candida a partire dal primo minuto al fianco di Lukaku, per confermare i numeri incredibili dell’Inter a San Siro

INTER-SASSUOLO LIVE

Lo scorso 28 febbraio, dopo il successo sul Genoa in campionato, Antonio Conte si era sbilanciato in conferenza stampa: "Stiamo vedendo il miglior Sanchez da quando è arrivato all’Inter". Il cileno era entrato per il quarto d’ora finale e aveva segnato il gol del definitivo 3-0. Quattro giorni dopo si era guadagnato una maglia da titolare contro il Parma siglando una doppietta, le sue ultime reti stagionali. In quel breve lasso di tempo, Sanchez ha offerto un saggio della sua affidabilità. La continuità in termini di condizione e la fiducia dell’allenatore gli hanno permesso di essere più incisivo. E non è una semplice questione di minuti. In questa stagione, l'attaccante ha avuto più spazio nei primi mesi quando le rotazioni frequenti erano obbligatorie a causa delle coppe. Nel 2021 infatti ha giocato dal primo minuto soltanto in tre occasioni, contro le sei che aveva collezionato nell'altra metà di campionato. Ora potrà migliorare questo dato, perché in vista del recupero di Inter-Sassuolo è pronto a partire titolare al posto di Lautaro Martinez. Contro gli emiliani, peraltro, ha segnato all’andata uno dei suoi cinque gol in campionato, cominciando nell’undici iniziale anche in quel caso.

Inter Sassuolo Sanchez

Lukaku "padrone di casa"

vedi anche

Brozovic-Bastoni squalificati, come cambia l'Inter

Sanchez dunquer candidato a fare da spalla a Romelu Lukaku, che a Bologna ha segnato il suo 20° gol in campionato. Fra le tante cose strepitose del rendimento del belga in questa stagione spicca il ruolino nelle gare interne: ha segnato in dieci partite su dodici a San Siro, realizzando 13 reti. Nessuno ha fatto meglio di lui in questo senso. 

Lautaro Martinez, dolci ricordi col Sassuolo

vedi anche

Inter ritrova il Sassuolo: all'andata fu la svolta

E Lautaro Martinez? Che parta o meno titolare, quella col Sassuolo è una sfida evocativa per lui. L’argentino ha esordito in Serie A contro i neroverdi nell’agosto 2018 e insieme a Lukaku ha realizzato la prima marcatura multipla nel campionato italiano proprio al Sassuolo (20 ottobre 2019, Sassuolo-Inter 3-4). Lautaro inoltre finora ha segnato 14 reti: se trovasse un altro gol, stabilirebbe il suo record realizzativo in Italia.

La fortezza San Siro

vedi anche

20 gol per 2 anni di fila, solo 6 prima di Lukaku

L’Inter così vicina allo scudetto rievoca l’ultima volta che i nerazzurri riuscirono a vincere il titolo, con José Mourinho in panchina. Ma le similitudini non si fermano qui: questa squadra, come quella di undici anni fa, in casa era praticamente inarrestabile. L’Inter infatti ha vinto le ultime dieci partite interne in campionato e l’ultima volta in cui ha fatto meglio è stato nel 2011, quando riuscì a raggiungere 13 successi. La differenza principale è che, a causa della pandemia, la squadra di Antonio Conte ha dovuto fare a meno del pubblico. Se dovesse battere anche il Sassuolo, i nerazzurri diventerebbero la seconda squadra nella storia della Serie A a vincere tutte le prime dieci sfide del girone di ritorno, dopo il Milan nella stagione 1989/90.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.