Udinese-Torino, Nicola: "Salvezza? C'è ancora tanta strada. In porta Milinkovic-Savic"

TORINO
©LaPresse

L'allenatore torna da ex a Udine e mette in guardia la sua squadra: "Loro competitivi e giocano bene contro tutti, sanno difendersi e hanno giocatori importanti. Il 2-2 nel derby ci deve dare consapevolezza". Capitolo formazione: in porta, senza Sirigu, gioca Milinkovic-Savic. Possibile la conferma di Verdi come mezzala, Baselli in corsa per una maglia

UDINESE-TORINO LIVE

Ritorno da ex a Udine per Davide Nicola, allenatore del Torino che sabato sera sfida i friulani per la 30^ giornata di Serie A. "Li conosco, sono ambiziosi e organizzati - le parole di Nicola in conferenza stampa -  l'Udinese è una squadra competitiva che ha giocato bene contro tutti, sa difendersi e ha giocatori importanti. Sarà una gara tosta e difficile, dovremo essere all'altezza". Il pareggio per 2-2 di sabato scorso contro la Juventus "appartiene al passato, c'è stata la dimostrazione che se facciamo certe prestazioni possiamo essere competitivi - spiega l'allenatore -  ho chiesto ai ragazzi di concentrarsi sul miglioramento. Abbiamo 24 punti a disposizione, dobbiamo fare ancora tantissima strada". Tra i pali invece c'è una certezza: senza Sirigu "gioca Milinkovic-Savic: ho definito subito le gerarchie appena arrivato al Toro. I portieri hanno bisogno di gerarchie, è la sua occasione".

"Verdi mezzala ok, Sanabria può ancora migliorare"

leggi anche

Si rivede Sensi, Morata titolare: le probabili

L'allenatore si è concentrato poi sul rendimento dei pezzi pregiati della fase offensiva del Torino. Verdi potrebbe essere confermato nel ruolo di mezzala, come contro la Juve: "Può giocare in tanti ruoli. Questa opzione si è rivelata un'arma a nostro favore: ciò che farà Verdi, sarà un merito nell'applicazione che dovrà avere". Per quanto riguarda Belotti, Nicola lo definisce "uno dei rappresentanti più importanti della squadra. Si allena sempre al massimo, ma non posso lamentarmi di nessuno. Cerco di interpretare la situazione delle sintomatologie e le risposte diverse: sta giocando molto, magari cala un po' di stanchezza. Ho bisogno di recuperare tutti perché vuol dire avere più soluzioni". Si candida alla conferma in attacco Sanabria, autore di una doppietta del derby: "Sa interpretare bene lo spazio, può migliorare ancora e deve avere voglia di farlo".

"Nkoulou deve recuperare terreno, Baselli è pronto"

Ancora lavoro personalizzato per Lyanco e Singo, mentre discorsi differenti vanno fatti per due dei calciatori sulla via del recupero. Da valutare le condizioni di Nkoulou, negativizzato da pochi giorni dal Covid. "Per ogni atleta è diverso: il virus è lo stesso, ma la guarigione varia di persona in persona - spiega Nicola - lui ha voglia di recuperare terreno. Con il tempo verrà valutato, sono convinto che mentalmente è pronto. Vedremo domani, non ho ancora deciso". Possibile occasione invece per Baselli: "Penso che sia pronto, lui dimostra di voler migliorare. Ha qualche problematica alla caviglia, ma è tutto gestibile: può partire titolare o entrare a gara in corso".