Gasperini dopo Atalanta-Juventus: "Ora anche loro sanno di poter perdere contro di noi"

atalanta

L'Atalanta trova un successo contro i bianconeri che mancava da 20 anni: "Vittoria che dà grande orgoglio e forza, ma per la corsa Champions è ancora lunga. Sette partite sono ancora tante e nessuno vuole mollare, ma questi tre punti sono un'ulteriore benzina"

ATALANTA-JUVENTUS 1-0, GOL E HIGHLIGHTS

L'Atalanta batte 1-0 la Juventus, la scavalca in classifica e ottiene un successo contro i bianconeri che in casa mancava da 20 anni. Non può che essere soddisfatto Gian Piero Gasperini, intervenuto ai microfoni di Sky Sport al termine della partita: "E' una partita che conta, la finale di Coppa Italia sarà un altro tipo di gara, però aver vinto oggi significa che possiamo battere la Juventus e loro sanno che possono anche perdere contro di noi. Non posso che non fare i complimenti grandiosi a questi ragazzi perchè abbiamo battuto una squadra forte. Non abbiamo trovato una Juventus in difficoltà, ma una Juventus che è forte. Aver vinto, a fatica ma tutto sommato in modo giustificato, ci dà grande orgoglio e grande forza". Vittoria importante anche in ottica qualificazione alla Champions League: "Sette partite da giocare sono ancora tante però è una vittoria che sotto l'aspetto morale ci dà ulteriore spinta e benzina. Il traguardo rimane ancora molto difficile perchè ci sono ancora tante squadre e non molla nessuno".

"Cambi fondamentali, le partite vanno giocate per 90 minuti"

leggi anche

Vittoria e sorpasso, l'Atalanta piega 1-0 la Juve

Vittoria merito anche delle tante alternative a disposizione dell'Atalanta, con Ruslan Malinovskyi entrato dalla panchina e autore del gol decisivo: "E' fondamentale. Anche loro hanno dei cambi straordinari. I cinque cambi amplificano questa possibilità di utilizzare la panchina. Queste partite equilibrate si determinano nel risultato negli episodi e nei momenti finali soprattutto. Vanno giocate in previsione dei 90 minuti. Quando si arriva nei minuti finali le energie vengono un po' meno da ambo le parti e lì se sei in gara la maggior parte della partite si decidono in quei momenti". Formazione di Gasperini che ultimamente ha cambiato spesso anche atteggiamento tattico, passando a una difesa a 4 rispetto al più usuale schieramento a 3: "Avevamo provato l'anno scorso. L'anno scorso abbiamo fatto 99 gol in campionato giocando a lungo con Ilicic, Gomez e Pasalic, senza apparentemente attaccanti. Quest'anno abbiamo trovato delle difficoltà in alcune partite dove non riuscivamo a sbloccare. In altre partite più aperte facevamo più gol. La cosa è nata da lì e dalle caratteristiche dei giocatori".