Gravina: "Superlega? Nessuna sanzione a Juventus, Milan e Inter"

Superlega

Il presidente federale ha discusso della possibilità di adottare provvedimenti: "Non si può sanzione un’idea, ma interverremo qualora le regole venissero concretamente infrante. Tutto questo deve indurre una riflessione"

 "Nessun processo, nessuna sanzione". L’ha detto chiaramente Gabriele Gravina, a proposito della possibilità di prendere provvedimenti contro Juventus, Milan e Inter, le tre società italiane che avevano aderito come fondatori al progetto Superlega. "Non si sanziona un’idea – ha proseguito il presidente della Figc – ma lo faremo attraverso la giustizia sportiva nel caso in cui si concretizzassero iniziative che infrangono le regole". In ogni caso, per quanto la nuova competizione non vedrà la luce, sono arrivati dei segnali importanti. "E' un alert che deve farci riflettere sul fatto

che qualcosa non funziona e deve essere approfondito - ha sottolineato Gravina -. E' uno stimolo perché è una responsabilità dirigenziale, quindi servono rimedi e proposte per evitare altre fughe in avanti". 

"Questa vicenda deve farci riflettere"

vedi anche

Così è naufragato il progetto Superlega

Nessuna sanzione in vista dunque per i club che avevano aderito alla Superlega: "Se in futuro si dovessero concretizzare progetti che sono in contrasto con le norme statutarie gli organi di giustizia faranno le loro valutazioni", ha concluso però Gravina. "Ci deve far riflettere e lo farò anch’io come dirigente assumendomi tutte le responsabilità" ha osservato Gravina a margine della presentazione degli eventi che si terranno a Roma per gli Europei.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport