Udinese-Bologna, Mihajlovic: "Con Mourinho la Roma può lottare per lo scudetto"

bologna
©Getty

L'allenatore rossoblù ha parlato del ritorno in Italia dello Special One: "Sono contento, faccio i complimenti alla Roma per l'idea perché è la persona giusta per carisma e carattere". E sulla partita contro l'Udinese: "È una squadra che può dar fastidio a tutti. Da qui alla fine cercheremo di guadagnare più punti possibili"

UDINESE-BOLOGNA LIVE

Con l'arrivo di Mourinho la Roma potrebbe lottare per lo scudetto. È il pensiero di Sinisa Mihajlovic che, alla vigilia del match tra Udinese e Bologna, ha commentato la notizia del ritorno in Italia dell'allenatore portoghese: "Sono contento che Mou torni in Italia - spiega Mihajlovic in conferenza stampa - faccio i complimenti alla Roma per l’idea, Mourinho nel nostro campionato fa bene al calcio, è la persona giusta anche perché ha carisma e carattere. È chiaro che a uno allenatore del genere va costruita una squadra all'altezza, perché sono i grandi giocatori che fanno grandi gli allenatori. Sono convinto che farà bene e con una bella squadra la Roma potrebbe lottare per lo scudetto. Però bisogna gestire bene la piazza: Roma è una piazza esigente e difficile. Mourinho ha le carte in regola".

"L'Udinese può dar fastidio a tutti"

leggi anche

Serie A, la presentazione della 35^ giornata

Il Bologna, intanto, è concentrato sul campo e nella trasferta di sabato pomeriggio a Udine andrà a caccia di una vittoria che manca dal 18 aprile contro lo Spezia. La salvezza, però, è in cassaforte e le ultime partite della stagione saranno dei test per chi ha giocato meno: "Cercheremo di guadagnare più punti possibili, pensando partita per partita - ammette Mihajlovic - Questi match serviranno anche per vedere quali giocatori ci serviranno per il prossimo campionato, cercheremo anche di far esordire qualche ragazzo". L'allenatore serbo, inoltre, ha speso parole d'elogio nei confronti dell'Udinese: "Io non capisco come sia lì ogni anno a lottare per non retrocedere: è una squadra con giocatori forti, fisici, tecnici e hanno una organizzazione bella, una società ad ottimi livelli. L'Udinese può dare fastidio a tutte le squadre, lo ha dimostrato contro la Juventus".

"Da qui alla fine esordiranno Urbanski, Amey e Raimondo"

Sul tema giovani, Mihajlovic ha fatto il nome di tre giocatori che troveranno nelle prossime partite: "Di sicuro da qui alla fine farò esordire Urbanski, che è un classe 2004, e Amey che è un 2005. Loro due sicuramente, non so se dall'inizio o a gara in corso. C'è anche Raimondo dell’Under 17. Si stanno allenando con noi da un mese e mezzo, hanno grandi potenzialità e margini di miglioramento". Gli stessi margini che ha Vignato: "Ha dimostrato che può fare l'esterno a destra o sinistra, ma anche tutta la fascia - aggiunge Mihajlovic - Può diventare un grande giocatore. Come diceva Boskov: ci sono calciatori che vedono autostrada dove gli altri vedono sentiero. È così: alcuni giocatori vedono cose che altri non vedono".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche