Inter, Marotta: "Riduzione costi? Parleremo coi giocatori. Bonus scudetto pagati"

inter
©LaPresse

L'amministratore delegato nerazzurro sulla riduzione dei costi chiesta dalla proprietà: "L'obiettivo è sensibilizzare i giocatori sul momento difficile che il mondo del calcio sta vivendo. Il modello di riferimento non è più sostenibile, ci troviamo in una realtà con costi certi e ricavi incerti"

Il piano per la riduzione dei costi dell'Inter inizierà dalla prossima settimana con i colloqui tra la proprietà e i singoli calciatori. L'annuncio è arrivato da parte dell'amministratore delegato nerazzurro, Beppe Marotta, con l'obiettivo di attuare il piano di Zhang che chiede uno sforzo a tutte le componenti: "La prossima settimana saranno avviati dei colloqui personali tra i singoli giocatori e la proprietà - spiega Marotta a Sky Sport - L’obiettivo è sensibilizzarli sul momento difficile che il mondo del calcio sta vivendo a seguito della pandemia che ha creato un forte disagio in tutti i club europei. Bisogna confrontarsi per una fotografia del calcio attuale. Non c'è nessun dictat da parte della società, ma un confronto schietto tra persone coscienziose in un momento particolarmente difficile". Marotta, però, ha sottolineato che la società rispetterà gli impegni presi per i bonus scudetto: "Saranno riconosciuti e liquidati alla rosa perché sono frutto di un traguardo meritato da parte di tutta l'area tecnica ed è giusto che la società rispetti tutto questo".

"Il modello di riferimento non è più sostenibile"

leggi anche

Il piano di Zhang: taglio dei costi per tutti

Una spending review sarà necessaria in virtù della crisi economica attuale legata alla pandemia e a un modello che Marotta definisce insostenibile: "Il modello di riferimento non è più sostenibile. Ci troviamo in una realtà con costi certi e ricavi incerti, non ci sono responsabilità ma è una situazione catastrofica capitata improvvisamente. La proprietà ha investito centinaia di milioni di euro, davanti a una pandemia bisogna prenderne atto".

"Colpo da 40 milioni? L'obiettivo è rinforzarsi"

leggi anche

Bellinazzo: "L'Inter dovrà ridurre costi del 20%"

Il futuro dell'Inter, però, passa anche dal campo. Possibile un colpo da 40 milioni, come De Paul? Marotta è chiaro: "Questo gruppo è un gruppo di valore e dobbiamo rispettarlo. Poi è chiaro che l’obiettivo dei grandi club è rinforzarsi, ma oggi parlare di questo è prematuro. Vogliamo goderci lo scudetto perché c'è un duro lavoro alle spalle, poi valuteremo il futuro".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche