Lazio, Tare: "Rinnovo Inzaghi? Ne parliamo a fine stagione, siamo d'accordo da tempo"

LAZIO

Le parole del ds della Lazio: "Siamo d'accordo con il mister da tempo: a fine campionato ci siederemo insieme e chiuderemo questo argomento". Inzaghi a fine partita: "Con Igli e il presidente abbiamo un ottimo rapporto con il presidente, tra di noi non ci sarà mai un dissidio. La prossima settimana ci vediamo e prenderemo le decisioni"

LAZIO-TORINO: GOL E HIGHLIGHTS

Il recupero dell'Olimpico contro il Torino è l'occasione anche per fare il punto sul futuro in casa Lazio. Nei piani biancocelesti c'è anche il rinnovo del contratto di Simone Inzaghi, sulla panchina della prima squadra dall'aprile del 2016. Un tema affrontato nel prepartita dal ds Igli Tare ai microfoni di Sky Sport: "Nelle ultime ore ho letto di un incontro in privato con il mister, incontro che non c'è mai stato - le sue parole - siamo d'accordo con lui da tempo che a fine campionato ci siederemo insieme e chiuderemo questo argomento. Il rinnovo non è ancora arrivato per quello che ci siamo detti. Il mister sa cosa pensiamo noi e noi sappiamo cosa pensa lui".

"Europa League? Priorità era il quarto posto"

approfondimento

Tutti i verdetti ancora da decidere in Europa

Nella prossima stagione la Lazio giocherà in Europa League. Il quarto posto si è allontanato in maniera definitiva con il ko dello scorso turno nel derby contro la Roma. "La priorità era la Champions League" ammette Tare, che individua anche la sliding door della stagione. "Abbiamo avuto la possibilità di lottare fino al match contro la Fiorentina, poi la sconfitta di Firenze è stata determinante. Nello stesso tempo è importante qualificarci in Europa League perché dobbiamo dare continuità al progetto, giocare in Europa è fondamentale per questa società".

Inzaghi: "Rapporto con società prescinde dalle decisioni"

Dichiarazioni commentate così dallo stesso Simone Inzaghi al termine della partita pareggiata 0-0 contro il Torino, risultato che ha interrotto il filotto di 12 vittorie di fila in casa dei biancocelesti. "Come vanno interpretate le parole di Tare? Senz'altro in positivo, qualunque cosa decideremo- la risposta dell'allenatore - con Igli abbiamo un rapporto quasi di fratellanza e un ottimo rapporto con il presidente. Sono con lui dal 2004, c'è grandissima stima, ieri è stato con noi e ha avuto belle parole nonostante arrivassimo dalla sconfitta nel derby contro la Roma. Tra di noi non ci sarà mai un dissidio in nessun modo. La prossima settimana ci vediamo con la società e prenderemo le decisioni".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche