Lazio-Torino, il giudice sportivo: Tare inibito e multato, squalifica per Vagnati

Lazio-Torino

Punite le condotte dei due direttori sportivi durante il recupero tra Lazio e Torino: per Tare inibizione fino al 31 maggio e ammenda di 5mila euro, Vagnati e un membro dello staff tecnico squalificati per il prossimo turno di campionato per espressioni blasfeme

SERIE A, 38^ GIORNATA LIVE

Alta tensione prima, dopo e durante Lazio-Torino. Lo confermano, oltre al botta e risposta tra Immobile e Cairo, anche i provvedimenti del giudice sportivo che ha sanzionato Igli Tare e Davide Vagnati, direttori sportivi delle due squadre. Il ds biancoceleste è stato punito con l'inibizione fino al 31 maggio e un'ammenda di 5mila euro per aver affrontato in modo minaccioso l'arbitro Fabbri nel tunnel che porta agli spogliatoi, tentando di raggiungerlo e rivolgendo espressioni irriguardose. Vagnati invece sarà squalificato per la prossima giornata di campionato per aver proferito un'espressione blasfema negli spogliatoi al termine della gara.

Gli altri provvedimenti

vedi anche

Immobile-Cairo, botta e risposta sui social

Non sarà presente in panchina per la sfida contro il Benevento nemmeno Manuele Caccia, membro dello staff tecnico di Davide Nicola, per aver proferito un'espressione blasfema. Saranno tre invece i giocatori squalificati della Lazio per l'ultima di campionato, tutti ammoniti da diffidati: Andreas Pereira, Luiz Felipe e Luis Alberto, che non giocheranno contro il Sassuolo.