Ramsey: "Le ultime due stagioni alla Juventus sono state complicate"

le parole
©Getty

Il centrocampista gallese in un’intervista ha parlato dei suoi problemi in bianconero: "Ci sono stati molti fattori a cui non ero abituato. Il calcio è uno sport di squadra ma a volte alcuni giocatori hanno bisogno di più attenzione"

Aaron Ramsey è pronto a iniziare Euro2020. Il suo Galles, che è nel gruppo A della competizione con l’Italia, scenderà in campo sabato 12 alle 15 contro la Svizzera. A due giorni dall’esordio, il tabloid inglese Mirror ha intervistato il centrocampista della Juventus che ha esordito parlando degli ultimi due anni in bianconero. "Le ultime due stagioni alla Juventus sono state complicate. Ci sono stati molti fattori e cambiamenti a cui non ero abituato. Ora ho la mia squadra costruita intorno a me che si concentra sulla mia forma fisica per farmi essere sempre al meglio. Il calcio è uno sport di squadra e molte volte tutti fanno le stesse cose, ma forse alcuni giocatori hanno bisogno di un po’ più attenzione". 

Ramsey: “In Nazionale sanno di cosa ho bisogno”

leggi anche

Ramsey: "Futuro? Dopo l'Europeo torno a Torino"

Arrivato a Torino nel 2019, Ramsey ha realizzato 6 reti in 65 presenze in due anni, un rendimento inferiore rispetto alla sua precedente esperienza nell’Arsenal a causa soprattutto di diversi problemi muscolari. Ed è nel prosieguo della sua intervista che il centrocampista gallese cita proprio i Gunners. "Qui in Nazionale lo staff medico mi conosce da tanto tempo, da quando ero all’Arsenal. Mi capiscono, conoscono il mio corpo e sanno di cosa ho bisogno. Speriamo di poter dare il massimo, sto bene e non vedo l’ora che arrivi sabato" ha concluso. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche