Torino, pari in amichevole: 0-0 con l'Al Fateh

Serie A
©LaPresse

La squadra di Juric non va oltre lo 0-0 contro l'Al Fateh nella terza amichevole stagionale: di Mandragora a fine primo tempo l'occasione migliore, buon impatto di Ola Aina mandato in campo nella ripresa

TORINO-AL FATEH: 0-0

 

TORINO (3-4-2-1): Milinkovic-Savic (1' st Berisha); Izzo (1' st Celesia), Buongiorno (1' st Lyanco), Djidji (1' st Rodriguez); Vojvoda (1' st Rauti), Mandragora (1' st Segre), Lukic (1' st Rincon), Ansaldi (1' st Aina); Linetty (1' st Warming), Baselli (1' st Verdi); Zaza (1' st Millico). A disposizione: Gemello, Sava, Stojkovic. Allenatore: Juric.

 

AL FATEH (4-3-2-1): Koval; Boshall, Alyoussef, Saadan, Buheimed; Alhassan, Alfhaid, Kanabh; Wikheim, Batna, Alzgaan. Entrati nel secondo tempo: Aljari, Alnashmi, Alhabib, Alothman, Albahrani, Alharbi, Saleh, Alsaeed, Albrikan, Alkadrawi, Ben Dabkh, Alshohaib, Alsubaie, Elgeaidi. Allenatore: Ferrera

Si conclude con il risultato di 0-0 la terza amichevole stagionale del Torino. Nel match che si è disputato a Bressanone, la squadra allenata da Ivan Juric non è riuscita ad avere la meglio sull’Al Fateh, squadra saudita che milita nella Saudi Professional League. Non è stato un Torino brillantissimo quello sceso in campo quest’oggi, anche se nella seconda metà della prima frazione di gioco si è visto qualcosa delle idee di Juric, nonostante i ritmi abbastanza bassi dovuti anche alle gambe pesanti per via delle fatiche della preparazione. Le occasioni migliori capitano, entrambe nel finale del primo tempo, sui piedi di Zaza e soprattutto Mandragora, ma in entrambi i casi l’occasione non si concretizza.

Giovani e tanti cambi nella ripresa

leggi anche

Torino, arriva Pjaca dalla Juve: mercoledì firma

Juric schiera inizialmente la sua squadra con un 3-4-2-1, con Linetty e Baselli alle spalle di Zaza. Nella ripresa formazione completamente diversa, seppur con lo stesso modulo, e peso dell’attacco sulle spalle di Millico. Con tanti giovani in campo il Torino fatica a creare occasioni, gli spunti migliori sono di Ola Aina – positivo il suo ingresso che ha dato vivacità e imprevedibilità alla manovra – che sfiora anche il gol; più in difficoltà invece per Warming. Nel finale pericolo anche l’Al Fateh, ma Berisha è bravo a difendere lo 0-0.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche