Roma-Siviglia 0-0: buone indicazioni per Mourinho dall'amichevole

highlights

Indicazioni positive per lo Special One, con la sua squadra protagonista di una buona prestazione contro il Siviglia al termine di un match equilibrato. Di Mkhitaryan e Carles Perez le occasioni migliori per i giallorossi, buon ingresso in campo di Zaniolo

ROMA-SIVIGLIA: 0-0

 

ROMA (4-2-3-1): Fuzato (Rui Patricio), Reynolds (45′ KSrsdorp), Ibanez, Kumbulla (73′ Smalling), Calafiori (60′ Mancini); Bove, Darboe (45’ Diawara); Perez (73′ Zalewski), Mkhitaryan (45′ Pellegrini), El Shaarawy (60′ Zaniolo), Mayoral (60′ Dzeko).Allenatore: José Mourinho.

 

SIVIGLIA (4-2-3-1): Dmitrovic; Jesús Navas, Rekik, Gudelj, José Ángel; Fernando (46' Ortiz), Rakitic; Suso (88' Juanlu), Oscar (91' Johansson), Ocampos (70' Pablo Perez); En-Nesyri (70' Romero). Allenatore: Lopetegui.

 

È una buona Roma quella che pareggia per 0-0 contro il Siviglia nella sesta amichevole di questo pre-stagione che si è giocata all’Estadio Algarve nella città di Faro, in Portogallo. Diversi segnali positivi per José Mourinho, con la sua squadra che mostra trame di gioco interessanti nonostante la condizione non sia ovviamente al massimo. Di Mkhitaryan e Carles Perez le occasioni principali, molto vivace Nicolò Zaniolo, entrato bene in campo al 60’.

Occasioni per Mkhitaryan e Carles Perez

leggi anche

Roma, l'Italia e la cucina: le risposte di Mou

Mou schiera la sua Roma con il 4-2-3-1: in porta Fuzato, davanti a lui Reynolds a destra, Calafiori a sinistra, centrali Ibanez e Kumbulla; a centrocampo i giovani Bove e Darboe, davanti a loro trio di trequartisti composto da Perez , Mkhitaryan ed  El Shaarawy a supporto dell’unica punta Borja Mayoral. Parte meglio il Siviglia – buone giocate dell’ex Milan Suso –  che pressa alto e mette in difficoltà i giallorossi nei primi 20 minuti di gioco, poi piano piano la Roma cresce sempre più e inizia ad affacciarsi dalle parti di Dmitrovic, bravo a sventare su Mkhitaryan al 15’ e provvidenziale sul calcio di punizione angolato di Carles Perez al 45’. Sul calcio d’angolo che segue, Kumbulla sfiora la traversa con un colpo di testa.

Buon ingresso di Zaniolo

Nella ripresa Mourinho schiera tra i pali Rui Patricio al posto di Fuzato, Pellegrini per Mkhitaryan e Karsdorp sulla destra al posto di Reynolds; in campo anche Diawara per Darboe. Partita che resta equilibrata anche nella ripresa, prima pericoloso il Siviglia con Navas, poi la replica di El Shaarawy, poi ancora gli andalusi vicini al gol con En-Nesyri. Lo Special One cambia ancora e al 60’ manda in campo Zaniolo per El Shaarawy, Mancini per Calafiori e Dzeko al posto di Boja Mayoral. Al 65’ il Siviglia resta in dieci per l’espulsione, secondo giallo, di Gudelj, costretto a fermare con le cattive Zaniolo che si stava involando in porta da posizione defilata.  Mourinho manda in campo anche Zalewski e Smalling, ma è sempre Zaniolo a tenere in apprensione il Siviglia: al 75’ va a terra in area dopo un ottimo scambio con Dzeko, per l’arbitro non c’è rigore, decisione confermata anche dal Var. Nel finale il ritmo si abbassa  e non si registrano altre occasioni di rilievo.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche