Tifosi allo stadio, via libera al 50% della capienza con green pass e posti a scacchiera

Serie A
tifosi stadio mascherina

Il Consiglio dei Ministri ha dato mandato al Dipartimento per lo Sport di dettare le linee guida per la presenza del 50% di pubblico negli impianti all'aperto con certificazione verde e modalità a scacchiera. Il presidente della Figc Gabriele Gravina: "Concreto segnale di fiducia per il mondo del calcio"

COVID, DATI E NEWS IN DIRETTA

La mano tesa del governo per riportare i tifosi negli stadi italiani. Il Consiglio dei Ministri ha accolto le richieste del mondo del calcio e dato mandato al Dipartimento per lo Sport di dettare le linee guida per la presenza del pubblico con capienza effettiva del 50%. Due saranno i requisiti fondamentali per riportare i sostenitori all'interno degli impianti all'aperto: la modalità a scacchiera (un seggiolino sì e uno no, dunque senza più mantenere il metro di distanziamento) e il possesso del Green Pass. Una decisione arrivata dopo il parere positivo del Cts in cabina di regia e frutto del lavoro del presidente della Figc Gabriele Gravina insieme al Sottosegretario di Stato con delega allo sport, Valentina Vezzali. Per i palazzetti al chiuso, invece, la capienza aumenterà dal 25% al 35%.

Gravina: "Segnale di fiducia verso il mondo del calcio"

"La decisione adottata dal Consiglio dei Ministri sulle nuove modalità di apertura al pubblico degli stadi rappresenta un importante e concreto segnale di fiducia verso il mondo del calcio", la soddisfazione del presidente federale Gabriele Gravina in una nota. "Ringrazio il Governo, in particolare il Presidente Draghi, il Ministro Speranza e la Sottosegretaria Vezzali, che ha accolto le richieste della Federazione, riconoscendo il lavoro svolto con responsabilità in questi giorni, e che contempla le esigenze dei Club con la tutela della salute", ha concluso il numero uno del calcio italiano. 

Dal Pino e Balata: "Ringraziamo il Governo, ora le nuove misure"

"Il provvedimento di oggi è un primo passo in avanti verso l'obiettivo che ci siamo posti di riavere al più presto i nostri stadi pieni, il riempimento a scacchiera ci permetterà un avvio di stagione con un 50% effettivo". Così Paolo Dal Pino, presidente della Lega di A, ha commentato l'esito del Consiglio dei Ministri in tema di graduale riapertura al pubblico degli impianti sportivi. "Ringraziamo il Governo per questa decisione, ora dobbiamo con urgenza proseguire con le misure suggerite da noi e dalla Figc per aiutare il nostro settore a fronteggiare le perdite causate dal Covid-19", ha concluso Dal Pino. Sulla stessa lunghezza d'onda il presidente della Lega Serie B Mauro Balata, che ha espresso il suo apprezzamento per il lavoro del governo definendo il provvedimento di aprire gli stadi fino al 50% una buona notizia per il calcio: "Sono soddisfatto di come il Governo abbia ascoltato le nostre richieste formulate in questi giorni e anche in mattinata con il sottosegretario allo sport Valentina Vezzali, che ringrazio per il suo contributo. Ho posto dei limiti al di sotto dei quali l'apertura degli impianti sarebbe stata solo una perdita per i club, una richiesta che è stata ascoltata".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche