Allegri dopo Juve-Empoli: "Questi passi falsi ci faranno bene, basta pensare a CR7"

JUVENTUS
©Ansa

L'analisi di Allegri dopo il ko: "Non è problema personalità. Serviva più tranquillità, giocare più di squadra e meno singolarmente. Questi passi falsi ci faranno bene. Ronaldo? Non possiamo più pensare a lui. Ho un gruppo ottimo. Bene Danilo, Locatelli migliorerà di condizione"

MANCUSO STENDE LA JUVE, COLPO DELL'EMPOLI

Juve ko. Dopo il pari di Udine arriva la sconfitta dello Stadium con l'Empoli. La prima senza CR7. "Non è problema personalità - è l'analisi di Max Allegri nel post partita a DAZN -. Stavamo facendo bene, poi abbiamo subito gol su un'uscita sbagliata e ci siamo disuniti. A quel punto ci siamo messi nelle loro mani e loro negli spazi andavano a nozze. Serviva più tranquillità e pazienza, giocare più di squadra e meno singolarmente. Ora abbiamo un punto in due partite, ma abbiamo anche tutto il tempo per recuperare. Serve lavorare sulla compattezza, questi passi falsi ci faranno bene, perché questo è un gruppo con dei valori che verranno sicuramente fuori".

"Frenesia, gioco di squadra e errori tecnici"

"Dispiace aver sbagliato molto tecnicamente - continua Allegri -. Non possiamo pensare sempre di andare in vantaggio. Se vai sotto devi avere la serenità e la tranquillità della grande squadra che sa di poter ribaltare il risultato, senza perdere ordine. Questa partita è un momento di crescita. La frenesia, il giocare singolarmente, gli errori tecnici che di solito non vengono commessi: è su questo che bisogna lavorare. A Udine abbiamo capito cosa non fare, oggi ne abbiamo capito un altro po'. Dopo la ripresa ci sarà un bel mese, tra Champions e scontri diretti. Ma ci prepareremo con serenità". 

"Basta pensare a CR7, ho un gruppo ottimo"

E poi il tema CR7. "Senza Ronaldo è la Juve meno forte che ho allenato? Non è vero. È una Juve con dei giovani di valore - dice Allegri -. Un giovane non può avere subito la capacità di gestire certi momenti delle partite, piano piano troveremo un equilibro. Alla fine i ragazzi erano delusi perché volevano vincere". E ancora su Ronaldo: "È stato qui tre anni, io l'ho avuto uno. Ha segnato tanto, è stato straordinario, ma da ora non possiamo più pensare a lui. Ho un gruppo ottimo, c'è da lavorarci, come ogni anno. Fiducioso? Sempre". 

"Bene Danilo, Locatelli migliorerà di condizione"

E infine, sempre sui singoli: "Locatelli? Manuel sta migliorando di condizione. Dopo la sosta migliorerà. Danilo davanti alla difesa ha fatto bene, lui ha sempre mantenuto ordine. McKennie? Gli avevo chiesto di fare l'incursore, visto che eravamo senza centravanti. Anche perché Morata l'ho portato in panchina solo in caso di necessità, e ce n'è stato bisogno. McKennie a tratti ha fatto buone cose, è un giocatore di valore. Mercato? A quello ci pensa la società".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche