Dionisi dopo Roma-Sassuolo: "Mi tengo l'ottima prestazione, avremmo meritato di più"

Serie A

L'allenatore neroverde elogia i suoi nonostante la sconfitta e incassa i complimenti di Mourinho: "Lo ringrazio, fortunatamente gli allenatori non giocano altrimenti non ci sarebbe stata partita. E invece c'è stata, merito ai ragazzi". E sulle condizioni di Raspadori: "Aveva un piccolo affaticamento, abbiamo preferito non rischiarlo"

ROMA-SASSUOLO 2-1, GOL E HIGHLIGHTS

Da una parte la soddisfazione per un'ottima prestazione contro un avversario difficile contro la Roma, dall'altra la delusione per un risultato che è sfuggito nei minuti di recupero. Sensazioni contrastanti al fischio finale per Alessio Dionisi, che al termine della gara ha incassato anche i complimenti di Josè Mourinho: "Mi porto a casa una grande prestazione. Sono soddisfatto di quello che abbiamo fatto, però ho un po' di rammarico perchè sul campo avremmo meritato di più. E' stata una gran bella partita, con occasioni da entrambe le parti, peccato. Mourinho? Mi ha ringraziato prima della partita per i complimenti che gli ho fatto in conferenza, ma erano parole ovvie. Fortunatamente non giocano gli allenatori altrimenti non ci sarebbe stata partita e invece la partita c'è stata e sul campo forse non si è vista la differenza di valori individuali che ci sono. Merito ai miei giocatori di questo".

"Berardi determinante, ce lo coccoliamo"

vedi anche

Mou diventa Special run: "La corsa di un bambino"

L'allenatore del Sassuolo ha proseguito, analizzando la prestazione di alcuni singoli. Da Domenico Berardi, rientrato dal primo minuto dopo qualche problema fisico, a Giacomo Raspadori, che proprio a causa di un infortunio muscolare è uscito al termine del primo tempo: "Berardi è un giocatore determinante, lo ha dimostrato già oggi anche se non è arrivato il gol. Non ha ancora una condizione ottimale ed è rimasto in campo anche più di quanto preventivato. Dobbiamo riuscire a servirlo meglio per permettergli di giocarsi l'uno contro uno in campo aperto, nel secondo tempo siamo riusciti a farlo meglio. Berardi ce lo coccoliamo e mi auguro che dalla prossima possa già giocare 90 minuti".

"Raspadori era affaticato. Spero di schierarlo insieme a Scamacca"

"Raspadori aveva un piccolo affaticamento - ha proseguito Dionisi - forse avrebbe potuto giocare ancora qualche minuto, ma ci sembrava inutile rischiarlo alla terza di campionato. Abbiamo anche dei giocatori bravi in panchina e preservarlo per la prossima è stato anche il modo per dare un'occasione agli altri. Lui e Scamacca? La speranza è di schierarli insieme, come è stato prima che andasse via Caputo. Forse ora non siamo ancora pronti, ma se raggiungessimo un equilibrio di squadra possono giocare insieme. Ci proveremo, fermo restando che abbiamo anche altri giocatori bravi e cerco di sfruttare tutta la qualità che abbiamo".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche