Milan, Ibrahimovic: "Infortunio? Vado avanti giorno per giorno, non voglio rischiare"

MILAN
©LaPresse

Dopo il ko a Liverpool dove Ibra era assente, il Milan pensa alla sfida di domenica sera contro la Juventus. Lo svedese ha ancora dolore al tendine e in mattinata (del 16 settembre) non si è allenato: "Non voglio rischiare e saltare tante partite come l'anno scorso - ha detto a margine di evento commerciale -, ascolto il mio fisico senza pensare di essere Superman". E sui rigori dice: "Chiederò di batterli io"

JUVE-MILAN LIVE

"Vado avanti un giorno per volta, ho un piccolo problema al tendine. Non voglio rischiare, non voglio saltare tante partite come l'anno scorso quando ho fatto dentro e fuori dal campo". A dirlo è Zlatan Ibrahimovic, grande assente rossonero nella notte di Anfield dove il Milan ha sfiorato l'impresa, cadendo 3-2 in rimonta contro i reds. La testa del gruppo ora è già al prossimo impegno, e che impegno: Juve-Milan allo Stadium, domenica sera. Ibra è fermo, ha ancora dolore al tendine, nella mattinata di giovedì 16 settembre non si è allenato e il recupero pare difficile: "Non voglio sbagliare, ascolto il mio fisico senza pensare di essere Superman - ha proseguito lui a margine di un evento commerciale -. Il mio problema e' che lavoro troppo, perché mi piace soffrire".

"Rigori? Chiederò di batterli io"

CHAMPIONS

Klopp, terzo tempo dopo Liverpool-Milan. VIDEO

Lo svedese ha dunque parlato anche del momento del Milan, partito forte in campionato dopo il secondo posto dello scorso anno e tornato a giocare sul più prestigioso palcoscenico europeo: "Il segreto è capire cosa fare per arrivare al top e restarci. Ora dobbiamo sacrificarci per farlo, la qualità c'e'. Non dico che siamo arrivati secondi grazie a me - ha proseguito -, ma i miei compagni hanno capito cosa serve per arrivare dove siamo arrivati l'anno scorso. Manca qualcosa per arrivare primi e la squadra lo sa, lavorano ogni giorno per migliorare, hanno fame, anche i nuovi hanno capito la mentalità della squadra". Infine una battuta sui rigori: Kessié ha sbagliato nell'ultima partita contro la Lazio, il quarto errore col Milan a fronte di venti segnati. Ibra, rigorista lo scorso anno ma autore di cinque errori su dieci tentativi nella sua avventura bis in rossonero, avvisa: "Chiederò di batterli io".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche