Probabili formazioni Serie A della 4^ giornata: le news dai campi

probabili
©Getty

Tutte le ultime sulle probabili formazioni direttamente dagli inviati di Sky Sport. Milan senza Ibrahimovic, Giroud e Calabria: da terzino destro provato Tomori (favorito su Florenzi). Dubbio in porta: Maignan lamenta un problema a una mano, pronto Tatarusanu se non ce la fa . Allegri, potrebbe confermare le scelte di Malmoe ma con Chiellini al posto di De Ligt

UDINESE-NAPOLI LIVE

Dopo la prima scorpacciata europea, torna la Serie A. Nell'ultimo turno Milan e Napoli hanno vinto i rispettivi scontri diretti. Questa settimana i rossoneri vanno a far visita alla Juventus rinfrancata dal successo in Svezia ma già in pesante ritardo in classifica. La quarta di campionato vedrà l'esordio stagionale di due nuovi allenatori: Verona e Cagliari hanno cambiato e ora tocca a Tudor e Mazzarri.

Come stanno gli acciaccati? Quanti ballottaggi ci sono? Eccole le consuete domande dei fantallenatori. Per rispondere ci affidiamo come sempre alla squadra degli inviati di Sky Sport. I nostri 007 sono già al lavoro pronti a girarci notizie fresche. Ecco quindi i primi indizi di formazione provenienti dai 20 ritiri di A.

EMPOLI-SAMPDORIA, domenica ore 12:30

Empoli, sono quattro le possibili novità

I due cambi effettuati alla fine del primo tempo della sfida contro il Venezia potrebbero essere un indizio per la gara contro la Samp: Di Francesco e Tonelli ma anche Stulac e Pinamonti. Ecco i possibili cambi di formazione. Difficile però che Andreazzoli cambi in blocco. Più probabile invece che siano al massimo un paio i volti nuovi nell’XI titolare: Tonelli da ex vorrebbe esserci (e Ismajli non sta rendendo al meglio); davanti invece Mancuso è fortemente insidiato da Pinamonti che non è così in svantaggio…

Sampdoria, Ekdal recuperato

Buone notizie per D’Aversa che ha rivisto in gruppo Ekdal. Ai box resta Gabbiadini. Il prolifico quartetto difensivo visto contro l’Inter non subirà modifiche. L’attacco, chiamato a mettere a referto i primi gol dell’anno, nemmeno: spazio quindi al duo Caputo-Quagliarella con Candreva e Daamsgard sugli esterni. L’unico dubbio riguarda proprio Ekdal che è sempre insidiato da Adrien Silva.

VENEZIA-SPEZIA, domenica ore 15

Venezia, stop Lezzerini. Aramu prova il recupero

Uno non ci sarà, l’altro invece ci prova fino all’ultimo. In casa Venezia fuori causa Lezzerini con Maenpaa che torna titolare tra i pali. Anche Fiordilino non sarà a disposizione e nel centrocampo di Zanetti è pronto Crnigoj. Capitolo attacco: Aramu ha accusato un risentimento muscolare e prova a recuperare per tempo. Non dovesse essere al 100%, in attacco dovremmo rivedere Okereke.

Spezia, tornano Erlic e Amian. Out Colley e Agudelo

News dall’infermeria dei liguri: da una parte c’è il rientro in gruppo di Erlic (che viaggia verso una maglia da titolare) dall’altra ci sono da registrare il problema all’adduttore che ha fermato Colley e il lungo stop per Agudelo: frattura sottocorticale del V metatarso piede destro, starà fuori 40 giorni. In difesa rientra Amian dalla squalifica. Reca prova ad insidiare Bastoni mentre davanti si candida Antiste.

LAZIO-CAGLIARI, domenica ore 18

Lazio, novità in mezzo?

La formazione titolare nella sciagurata gara contro il Galatasaray aveva qualche rotazione ma non un turnover massiccio. Sarri verificherà un po' tutti ma l'idea è chiaramente tornare al tridente titolare (quindi con Pedro) e forse cambiare qualcosa in mezzo. Milinkovic giovedì è partito dalla panchina e contro il Cagliari ci sarà. Basic e Cataldi invece scaldano il motore. Uno dei due potrebbe partire dal 1'.

Cagliari, Caceres dietro. Nandez interno

L’arrivo di Walter Mazzarri non modificherà molto il sistema di gioco. Intensità e automatismi saranno magari differenti ma l’impianto della difesa a 3 resta. Possibile promozione dall’inizio per Caceres visto che Godin non ce la fa e Walukiewicz non è al top. In mediana si dovrebbe rivedere un Nandez più interno. Zappa è favorito per la corsia destra e a quel punto sarebbe Grassi a scivolare in panchina. Pavoletti ha continuato a lavorare a parte e quindi anche contro la Lazio dovrebbe toccare a Keita.

VERONA-ROMA, domenica ore 18

Verona, tanti acciaccati per Tudor

Mondo Roma

Pellegrini: "Quest'anno c'è qualcosa di speciale"

Ogni cambio di allenatore, per il fantacalcista medio, può portare gioie o dolori: il nuovo Verona targato Tudor dovrebbe rimanere con la difesa a tre ma rinunciando ai trequartisti offensivi. O meglio, avanzando Caprari sulla linea dell’attaccante e retrocedendo Barak al centro del campo. Il 3-5-2 del nuovo tecnico potrà non avvalersi di vari elementi dato che sono in dubbio Casale, Veloso e Frabotta mentre Tameze non recupererà dal problema al ginocchio.

Roma, Smalling scalza Ibanez?

La vittoria in rimonta in Conference League ci ha detto che anche chi ha giocato meno in campionato sta decisamente bene. Su tutti spicca il momento caldo di Stephan El Sharaawy che ha risolto la gara contro il Sassuolo e che ha timbrato anche in coppa. Il Faraone quindi si candida per un posto dal primo minuto anche se scalzare Mkhitaryan non è semplicissimo. Cristante e Veretout sono pronti a riprendere posto in mediana, così come Abraham in attacco. Possibile conferma per Smalling al fianco di Mancini: mossa che destinerebbe Ibanez alla panchina.

JUVENTUS-MILAN, domenica ore 20:45

Juventus, de Ligt in coppia con Chiellini

Dopo la vittoria all’esordio in Champions, la Juve vuole ritrovare i tre punti anche in campionato. Cliente non certo semplice il Milan di Pioli. Allegri ha pensato anche al tridente, ma potrebbe confermare le scelte di Malmoe con l'unica eccezione Chiellini (in pole su Bonucci). De Sciglio è alle prese con un problema al flessore. A destra ci sarà Danilo mentre Chiesa e Bernardeschi sono tornati a lavorare col gruppo: partiranno dalla panchina.

Milan, Calabria fuori. Dubbio Maignan

Sicuri assenti allo Stadium non solo saranno Bakayoko, Messias e Krunic con il primo che ha accusato un problema al polpaccio. Da Milanello arrivano altre cattive notizie per tifosi e fantallenatori: Calabria ha un problema fisico e salterà anche lui la sfida dello Stadium. Al suo posto provato Tomori terzino destro: l'ex Chelsea è favorito su Florenzi (ancora non al meglio), con Kajer e Romagnoli coppia centrale. In porta dubbio Maignan: il francese ha un problema a una mano dal match di Champions League con il Liverpool (si è fatto male in occasione del rigore parato a Salah). Si è allenato con una fasciatura, se non ce la fa è pronto Tatarusanu. Assenze anche in attacco per Pioli con Giroud che non andrà nemmeno in panchina. Davanti sicuro quindi Rebic, vista anche l'indisponibilità di Ibrahimovic.

UDINESE-NAPOLI, lunedì ore 20:45

Udinese, Molina a parte

Ancora grattacapi sulle corsie esterne per Luca Gotti: il tecnico non avrà a disposizione Udogie che ne avrà per almeno altre due settimane ma sul campo d’allenamento ha svolto seduta individuale anche Molina. I friulani devono chiaramente gestirlo dato che è reduce dagli impegni con la Nazionale ed è praticamente sempre titolare. Possibile giro di riposo o gara con minutaggio limitato per lui. Davanti ancora fiducia al duo Deulofeu-Pussetto.

Napoli, Anguissa confermato. Ounas promosso?

La produzione offensiva vista in Inghilterra è stata di altissimo livello e Spalletti ha l’imbarazzo della scelta. L’ultimo exploit è stato quello di Ounas, fondamentale nel ritorno in partita del Napoli formato coppa. Non è quindi escluso che possa esserci un nome nuovo nell’attacco azzurro. Mario Rui e Manolas rientreranno in campionato mentre Anguissa è quasi una certezza, anche perché Lobotka non è al meglio.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche