Rinnovo Dybala-Juventus, nuovo incontro la prossima settimana: si chiude?

juventus
©Getty

La Juventus si avvicina all'accordo con l'argentino per il rinnovo: c'è stato un contatto telefonico, l'incontro si svolgerà la prossima settimana. Si discute sui bonus. Intanto Allegri pensa a dei cambi in vista di domenica: verso una maglia da titolare Cuadrado, Alex Sandro, Locatelli e Morata. Possibile partenza dal 1' anche per Perin

JUVE-SAMP LIVE

Sono ore decisive in casa Juventus per il rinnovo di contratto di Paulo Dybala. L'agente del giocatore, Jorge Antun, e la dirigenza bianconera si sono avvicinati verso l'accordo: c'è stato un nuovo contatto telefonico e, un secondo, è previsto sabato. Un lavoro in vista dell'incontro fisico che si svolgerà la prossima settimana dove le parti cercheranno di raggiungere l'intesa definitiva. A tenere banco è la parte relativa ai bonus, legati al rendimento di Dybala. Si discute, dunque, sulla parte variabile, mentre c'è già l'accordo sulla base. Dybala intanto andrà alla ricerca del primo gol stagionale allo Stadium, lui che nei dieci anni di vita del nuovo stadio è il giocatore che ci ha segnato di più (60 gol in 125 presenze). 

Verso la Samp: Allegri pensa a qualche cambio 

leggi anche

Insulti a Maignan, il tifoso: "Ho bevuto troppo"

Massimiliano Allegri vuole dare continuità alla vittoria ottenuta contro lo Spezia e sta pensando ad alcuni cambi di formazione in vista della partita contro la Sampdoria di domenica. Il turnover è ritenuto necessario dall'allenatore bianconero, per gestire le risorse mentali e fisiche di tutti i componenti della sua rosa ma anche per coinvolgere tutta la rosa di una Juve che ancora non ha trovato una fisionomia precisa. Si candidano a tornare titolare Cuadrado, Alex Sandro, Locatelli e Morata. Anche Perin può esordire dal primo minuto. Alcuni cambi in difesa sono possibili anche perché non è ancora stata trovata la giusta quadra per blindare la porta bianconera, perforata troppo spesso in questo inizio campionato e soprattutto in due momenti chiave della partita: a inizio secondo tempo (tre su otto), quando può mancare la concentrazione dopo l'intervallo, e nell'ultimo quarto d'ora (altri tre sugli otto totali incassati da inizio campionato), momento in cui la lucidità può iniziare a venir meno. Allegri vuole trovare la soluzione giusta. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche