Milan, Pioli: "Siamo migliorati tanto, ora vogliamo vincere ogni partita. Giroud ci sarà"

milan
©LaPresse

Alla vigilia della partita contro lo Spezia, Pioli ha parlato in conferenza: "Siamo cresciuti. Questi ragazzi vogliono vincere ogni partita". Poi annuncia un rientro e un forfait: "Giroud ci sarà, l'ho visto bene. Florenzi non sarà convocato per un trauma contusivo al ginocchio". E sulla partita dell'anno scorso: "Sbagliammo tutto, domani dovremo fare tutto il contrario"

SPEZIA-MILAN LIVE

Alla vigilia della sesta giornata di Serie A, Stefano Pioli ha presentato in conferenza stampa la partita contro lo Spezia (in programma sabato alle 15:00). Dalle qualità degli avversari fino agli errori commessi lo scorso anno, queste le parole dell'allenatore del Milan: "Domani sarà un’altra partita da giocare al meglio dopo la vittoria contro il Venezia. Lo Spezia è una squadra da rispettare, che ha fatto molto bene contro la Juventus. Inoltre, il loro campo è più piccolo rispetto ad altri: quindi ci aspetta una partita ad alta intensità e grande ritmo. Dovremo occupare bene gli spazi ed essere veloci nelle giocate e nei ragionamenti, così le dimensioni del campo non porranno problemi. Anzi, così facendo li creeremmo a loro. La partita dello scorso anno persa 2-0? Ci mancò tutto, non facemmo nulla di buono. Domani dovremo fare il contrario. Noi comunque non siamo andati a Torino pensando di aver vinto 3-0 l'anno scorso e sicuramente non andremo a La Spezia pensando all’anno scorso. I nostri avversari li abbiamo sempre rispettati, lo faremo anche domani. Cercheremo di essere squadra dall’inizio alla fine, e di essere da Milan". Poi ha proseguito puntando l'accento sulla mentalità del proprio gruppo: "I giocatori vogliono vincere ogni singola partita. Con il Venezia siamo stati la squadra più giovane del campionato: abbiamo fatto una bella partita. Mentalmente, a livello di conoscenze e partecipazione la squadra è cresciuta tanto, quindi io nonostante le carte d’identità ho una squadra matura. Siamo convinti di poter far bene fino alla fine, sebbene il livello di competitività in Italia sia molto alto". 

"Brahim Diaz sta bene, Giroud rientra. Florenzi non convocato"

leggi anche

Florenzi, trauma al ginocchio: out con lo Spezia

Queste le parole di Pioli sulla condizione del suo gruppo in vista della sfida di domani: "Valuterò bene le condizioni dei giocatori. In base a quella sceglierò, ma è importante sapere anche che chi entrerà a gara in corso sarà altrettanto importante di chi parte dal primo minuto. Sono sempre le qualità dei giocatori che possono fare la differenza: io per fortuna ho tanti giocatori di qualità. Domani dovremo cercare di comandare la partita e cercare le giocate di qualità che possono crearci situazioni vantaggiose. Brahim Diaz? Sta bene". E nel gruppo rossonero c'è un importante rientro: "Giroud ci sarà, sta bene e l’ho visto con grande entusiasmo. Sarà con noi, devo ancora decidere se dall’inzio". Per un giocatore che rientra, ce n'è un altro che sarà costretto a rimanere a Milano: "Florenzi non sarà convocato per un trauma contusivo al ginocchio: oggi non è riuscito ad allenarsi. Speriamo di poterlo riavere martedì: è un giocatore sul quale voglio fare affidamento per la sua intelligenza e conoscenza del calcio". 

Le parole su Maignan e Leao

leggi anche

Insulti a Maignan, il tifoso: "Ho bevuto troppo"

L'allenatore del Milan ha speso anche belle parole per il suo nuovo portiere, Mike Maignan, raccontato quando l'ha scoperto e di cosa lo avesse colpito. Caratteristiche che ora ritrova anche in allenamento: "Il club lo seguiva da tempo, io l’ho scoperto contro di noi in Europa League. Mi impressionò il fatto di quanto parlasse e di quanto guidasse il reparto offensivo. È una bellissima persona, preciso e scrupoloso: sono contento di allenarlo. E fa bene anche alla squadra. È un piacere lavorare con lui". E su Leao e i suoi margini di miglioramento: "È nettamente migliorato per come sta dentro la partita rispetto all’anno scorso, lo avevo capito subito dall’8 luglio quando l’ho ritrovato. Sono sicuro che perfezionerà ancora il suo rendimento. L’ultimo tassello sia diventare più concreto sia nella zona di rifinitura che in quella di realizzazione". 

"Napoli così in forma? Me lo aspettavo, però..."

leggi anche

Il Napoli fa 5 su 5, Osimhen show. E Spalletti...

Pioli ha anche parlato del Napoli capolista, ribadendo però come questo campionato sia ancora lungo, difficile e soprattutto molto competitivo, soprattutto ai piani alti della classifica: "Mi aspettavo il grande inizio del Napoli: non hanno cambiato e hanno preso un giocatore forte come Anguissa. Poi c’è un allenatore molto preparato: hanno una rosa profonda e sono una squadra forte. Che possano essere una pretendente per lo scudetto lo sapevo sin dall’inizio. Poi il campionato è ancora lungo e sarà molto equilibrato, con tante squadre che si contenderanno le prime quattro posizioni. Io sono però molto contento e soddisfatto della mia squadra. Non aver potuto lavorare con tutto il gruppo al completo è un peccato, ma presto lo faremo. Noi dobbiamo continuare con questa voglia e con questa intensità e ci potremo togliere tante soddisfazioni". 

Le proposte di Pioli per il cambio regolamento

Infine, approfittando della domanda sui cinque cambi, l'allenatore del Milan ha anche presentato nuove proposte per il regolamento: "I cinque cambi sono importantissimi. Io metterei anche il tempo effettivo e il time-out. Poi vogliamo un gioco più offensivo? Se si supera la metà campo non si può tornare indietro". 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche