Inter-Atalanta, Inzaghi: "Rimane l'amaro in bocca per il risultato". Video

Serie A
©LaPresse

L'allenatore dell'Inter analizza il 2-2 con l'Atalanta: "Avremmo meritato di più, c'è rammarico ma accettiamo il risultato. Dimarco rigorista? La decisione è stata mia, lui e Perisic li calciano bene"

INTER-ATALANTA 2-2: GOL E HIGHLIGHTS

Soddisfatto ma del tutto, Simone Inzaghi ha analizzato il 2.-2 di San Siro con l'Atalanta rispondendo alle domande sul risultato e sui cambi, che si sono rivelati decisivi: "È stata una partita molto emozionante, rimane l’amaro in bocca perché viste le occasioni avute avremmo meritato qualcosa in più senza nulla togliere all’Atalanta che è un’ottima squadra e ha fatto un’ottima partita. Andiamo avanti, ci siamo disuniti gli ultimi 7-8’ dopo il rigore sbagliato però penso che nei primi 20’ del primo tempo e in tutto il secondo tempo si è vista un’ottima Inter che ha fatto un’ottima gara contro una squadra molto molto forte".

Secondo tempo ad altissimi livelli

L'impatto dei cambi ha soddisfatto pienamente l'allenatore nerazzurro: “Per un allenatore vedere una risposta come quella dei primi tre subentri di stasera è un piacere, ci hanno aiutato perché sono entrati benissimo, il secondo tempo è stato fatto ad altissimi livelli; il primo tempo, primi 20’ bene ma gli ultimi 25’ ha fatto meglio l’Atalanta”. Cambi determinanti? “Sono entrati motlo bene Vecino, Dumfries, lo stesso Sanchez. Non dimenticherei anche gli altri: D’Ambrosio e Gagliardini hanno avuto dei problemi alla fine del ritiro, all’inizio del campionato, ma ora stanno tornando nel migliore dei modi. Abbiamo bisogno di tutti, perché giocando ogni due giorni e mezzo, soprattutto ai ritmi di stasera, diventa complicato”.

"Dimarco rigorista? Ho scelto io"

Sull'episodio che avrebbe potuto decidere il risultato, ossia il rigore calciato sulla traversa da Dimarco, Inzaghi spiega: “La decisione è stata mia, stamattina li hanno provati Calhanoglu e Lautaro che non erano in campo. Poi avevo Dimarco e Perisic, in quel momento mi sembrava più fresco Federico che stamattina li aveva calciati bene. Ma anche Perisic li calcia molto bene e sarebbe stata un’opzione in più. Mi dispiace perché ha fatto un grandissimo inizio di stagione e si sarebbe meritato il gol della vittoria a San Siro sotto la propria curva”.

Lautaro: "Questa squadra ha una grinta pazzesca"

Autore dello spettacolare gol che ha sbloccato il risultato, Lautaro Martinez ha parlato al termine della sfida di San Siro: "L'Atalanta è una squadra molto fisica, l'abbiamo affrontata tante volte e lo sapevamo. Noi abbiamo avuto carattere, pareggiando una partita complicata. Siamo riusciti ancora una volta a tirare fuori la giusta grinta. Dobbiamo continuare a lavorare su questa strada. Per come è andata la partita probabilmente è un punto guadagnato, ma volevamo vincere. Dobbiamo migliorare nella continuità della gara, oggi eravamo in vantaggio in casa nostra: non dobbiamo farci rimontare. Adesso ci aspetta una trasferta difficile di Champions League ma dobbiamo fare il nostro e portare a casa la vittoria. Il mio gol? Non so se sia il più bello, devo ancora rivederlo. Serve per continuare a crescere con fiducia. Voglio continuare a lottare per questa maglia".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche