Juventus, Locatelli non basta: il problema è a centrocampo

JUVENTUS
Giovanni Guardalà

Giovanni Guardalà

©Getty

Le difficoltà principali incontrate dalla Juventus negli ultimi anni sono legate al centrocampo. E in questo avvio di stagione solo il nuovo arrivato Locatelli ha avuto un impatto positivo, mentre i suoi compagni di reparto stentano a trovare continuità. Allegri è a caccia della formula giusta, anche perché dopo la sosta ci sono Roma e Inter

SERIE A, GUARDA TUTTI GLI HIGHLIGHTS

Il problema sta in mezzo. Perché se la Juventus ha ritrovato la solidità difensiva e, nonostante le assenze di Dybala e Morata, riesce comunque a trovare soluzioni offensive, le lacune ormai evidenziate da qualche stagione sono a centrocampo. Con Sarri prima, Pirlo poi e Allegri adesso, la Juventus fatica a trovare la soluzione migliore. Anche quest'anno non si sa quale sia il centrocampo ideale di Allegri che ha cambiato spesso, alternando i suoi uomini, ma senza mai trovare continuità. Finora tra i tanti emerge solo l'ultimo arrivato, Manuel Locatelli.  Si è integrato perfettamente grazie anche alla splendida avventura in Nazionale. Lì il gruppo storico juventino ha imparato a conoscerlo e apprezzarlo e di certo questo ne ha favorito l’immediato inserimento. Ma Locatelli ovviamente ci ha messo del suo e ha convinto immediatamente Allegri. E i numeri sono dalla sua parte. È l’unico centrocampista ad aver giocato tutte le nove partite ufficiali in campionato e Champions, sette da titolare. Ed è anche l’unico dei centrocampisti ad aver trovato il gol, 2 pesantissimi. Quello del 3-1 contro la Samp in un momento delicato della partita e, soprattutto, quello che ha deciso il derby. Non solo lì davanti è risultato decisivo, ma anche in fase difensiva sta dando un apporto straordinario, diventando, di fatto, l’equilibratore della squadra. Se Locatelli è certamente la nota positiva, Allegri deve fare i conti con la discontinuità di Rabiot e Bentancur, con il rendimento a dir poco insufficiente di McKennie e con i soliti problemi fisici di Ramsey, in attesa della completa guarigione di Arthur da cui la Juventus si aspetta molto di più rispetto alla stagione scorsa. Solo trovando la giusta formula a centrocampo la Juventus può recuperare una classifica complicata. E visto che alla ripresa ci saranno la Roma e poi l’Inter, Allegri questa formula deve trovarla in fretta.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche