Genoa, Alberto Zangrillo forte candidato alla presidenza. Le news

GENOA
©LaPresse

Tifoso rossoblù da sempre, presente domenica pomeriggio al Ferraris per Genoa-Sassuolo, Alberto Zangrillo è un forte candidato per diventare il nuovo presidente del Genoa una volta effettuato il closing e ufficializzato il passaggio di proprietà alla 777 partners. Zangrillo è un professore universitario e primario all'ospedale San Raffaele di Milano, oltre a essere medico personale di Silvio Berlusconi

Da quando c’è stato il comunicato sul cambio di proprietà, la nuova società che sta per acquistare il Genoa - la 777 partners - è sempre stata al fianco della squadra durante le partite del weekend e non solo. E questa domenica, per assistere a Genoa-Sassuolo allo Stadio Luigi Ferraris (2-2), accanto ad Andres Blazquez, rappresentante della 777 partners da subito molto vicino alla squadra, era presente anche Alberto Zangrillo, il professore universitario e primario dell’Unità Operativa di Anestesia e Rianimazione Generale e Cardio-Toraco-Vascolare all'ospedale San Raffaele di Milano, noto anche per essere il medico personale di Silvio Berlusconi. Zangrillo, che da sempre è un tifoso del Genoa, è un forte candidato a prendere il posto da nuovo presidente del Genoa.

Attesa per il closing: fiducia a Ballardini

leggi anche

Da 0-2 a 2-2, rimonta del Genoa sul Sassuolo

Per ratificare l'eventuale nomina di Zangrillo come nuovo presidente del Genoa serve però il closing, ossia l'ultimo passo prima che il passaggio di proprietà possa essere considerato ufficiale a tutti gli effetti. La nuova società, intanto, ha confermato la fiducia a Davide Ballardini per il proseguimento della stagione, nonostante circolino alcune voci che vedono l'attuale allenatore rossoblù in bilico, dopo che la squadra ha raccolto 6 punti nelle prime 8 partite di Serie A.

Quando Zangrillo cercò di convincere Berlusconi a comprare il Genoa

A confermare ancora una volta l'amore e la grande passione di Zangrillo verso il Genoa c'è anche un aneddoto rivelato qualche mese fa dal fondatore del quotidiano Libero, Vittorio Feltri, anche lui paziente del medico: "Era il 2017 e Berlusconi aveva appena venduto il Milan. Si sapeva che Preziosi stava cercando acquirenti e trapelò la notizia che Zangrillo stesse tentando di convincere Berlusconi (suo paziente, ndr) a comprare il Genoa. Quando fu assalito dai giornalisti per avere più notizie ammise il fatto. Ma Berlusconi alla fine non si convinse". Zangrillo ci aveva provato. Oggi è lui stesso un forte candidato al posto di presidente del club che ha nel cuore. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche