Probabili formazioni Serie A dell' 11^ giornata

Serie A
©Getty

Le news direttamente dagli inviati di Sky Sport. Napoli, Osimhen dà forfait per un problema al polpaccio. Il Milan ritrova Brahim Diaz

BOLOGNA-CAGLIARI LIVE

La grande abbuffata di Serie A è giunta all'ultima portata. Tre giornate in poco più di una settimana; non male per tifosi e fantallenatori che praticamente non si sono mai fermati. Certo, per alcune squadre il ciclo infernale non è finito dato che settimana prossima tornano le coppe europee.

Ovviamente tutti siamo alla ricerca di notizie fresche: ancora una volta ci affidiamo alla squadra degli inviati di Sky Sport. Il lavoro dei nostri inviati di questi tempi è più prezioso che mai. Tra problemi fisici, ballottaggi, assenze e sorprese non è semplice mettere in piedi una fantaformazione competitiva. Passiamo subito al solo senza perderci troppo in chiacchiere: ecco la situazione dai 20 campi di Serie A

FIORENTINA-SPEZIA, domenica ore 15

Fiorentina, attacco obbligato per Italiano

Nico Gonzalez è ancora positivo al Covid mentre Saponara è da verificare. Insieme a Vlahovic quindi restano solamente Callejon e Sottil a meno di alzare Maleh. Ballottaggio “necessario” a destra: Odriozola è reduce da due panchine consecutive e quindi non possiamo ancora dare per certa la sua titolarità. Tante invece le opzioni per il centrocampo ma qualcuno, necessariamente dovrà tirare il fiato. Sarà forse in quel reparto che Italiano dovrà valutare con la massima attenzione.

Spezia, Motta non vuol sentir parlare di stanchezza

“Sono giovani e due partite di fila non possono essere una scusa per essere stanchi”. Questo il riassunto di Thiago Motta sul possibile turnover contro la Fiorentina. A livello di disponibilità il tecnico spera di recuperare Sala ed Erlic. Verde spera di riguadagnarsi una maglia da titolare mentre le belle parole spese per Strelec ci possono far pensare a una sua conferma nella formazione di partenza.

GENOA-VENEZIA, domenica ore 15

Genoa, maglia da titolare pronta per Pandev

Quando pensiamo alla formazione titolare di una squadra la prima cosa da fare è guardare l’infermeria e ultimamente tra le squadre con più presenze dai dottori c’è il Genoa. Per la delicata sfida di domenica Ballardini ha ancora fuori Fares, Hernani, Bani e Maksimovic. Dietro quindi ci sarà Biraschi con Masiello in lotta per una maglia con Vasquez. In mediana invece con tutta probabilità rivedremo Touré mentre davanti si pensa al ritorno di Pandev dal primo minuto.

Venezia, centrocampo e attacco decisi

Non sembrano esserci grossi dubbi su due reparti in casa Venezia. La squalifica di Ampadu, unita alla nuova indisponibilità di Vacca, dovrebbe avere come conseguenza la titolarità del trio formato da Busio, Kiyine e Crnigoj. In attacco resta il piccolo dubbio legato ad Aramu che però dovrebbe stringere i denti. Torna titolare Henry mentre resta inamovibile Okereke. Dietro invece pronto il ritorno di Haps mentre Caldara è a rischio panchina.

SASSUOLO-EMPOLI, domenica ore 15

Sassuolo, novità in difesa e attacco

Reduce da un pesantissimo successo allo Stadium di Torino, il Sassuolo prova a centrare la terza vittoria consecutiva. Dionisi dovrebbe riproporre sia Chiriches che Toljan in difesa. A sinistra invece si candida Kyriakopoulos. La coppia Frattesi-Lopez, a meno di condizioni fisiche precarie, sarà confermatissima mentre in attacco dovremmo rivedere Scamacca con possibile ballottaggio Defrel-Raspadori sulla trequarti esterna. Boga e Djuricic sono recuperati e si sono allenati con il resto dei compagni ma forse è ancora presto per rivedere entrambi dall'inizio.

Empoli, cambio forzato in mezzo

Primo rosso in A per Samuele Ricci che quindi salta la sfida di Reggio Emilia. In mediana Andreazzoli ha un po’ di soluzioni ma la più accreditata è quella che prevede Haas titolare. In difesa a sinistra torna Marchizza mentre in mezzo Luperto è in ballottaggio con Isamjli. Di Francesco non è ancora al 100%, Pinamonti non è certamente in dubbio ma là davanti non è così scontato che ci sia Cutrone dall’inizio. Possibile infatti anche una sorta di doppio trequartista con Henderson e Bajrami contemporaneamente in campo.

SALERNITANA-NAPOLI, domenica ore 18

Salernitana, rebus attacco per Colantuono

leggi anche

Infortunio Osimhen, le ultime news

La vittoria in rimonta nell’infrasettimanale ha dato nuove sicurezze alla Salernitana: ora arriva il derby con il Napoli e là davanti ci sono 4 candidati per due maglie. Nell’ultimo turno tutti hanno messo piede in campo: possibile tandem Bonazzoli (fresco di gol) e Simy (decisivo con l’assist del 2-1 di Schiavone) ma certamente sia Gondo che Djuric non sono totalmente tagliati fuori. In difesa potremmo rivedere Gagliolo dall’inizio mentre in mediana Obi, Di Tacchio e Kastanos vanno verso la conferma.

Napoli, Osimhen out: problema al polpaccio

Victor Osimhen salterà l’impegno con la Salernitana, fermato da un problema muscolare al polpaccio: domenica gli accertamenti per valutarne l'entità. Al suo posto più Mertens di Petagna. Spalletti pensa anche a un moderato turnover. Mario Rui ad esempio deve difendersi dall’attacco di Ghoulam. In mediana Demme potrebbe essere proposto dall’inizio mentre in attacco.

ROMA-MILAN, domenica ore 20:45

Roma, El Sha soprassa Miky

Amici Rivali

Abraham-Tomori, è una sfida tra amici fraterni

Un dubbio di formazione (risolto) per José Mourinho che all’Olimpico riceve il Milan capolista. La quarta formazione uguale consecutiva in campionato non dovrebbe verificarsi. Mancini e Ibanez saranno i centrali mentre Cristante agirà al fianco di Veretout. Sulla trequarti spunta il nome 'diverso' rispetto al solito: El Shaarawy pare infatti aver superato nell'indice di gradimento Mkhitaryan. L’armeno non sta attraversando un momento di forma particolarmente positivo e il “Faraone” spera (da ex) di dimostrare di meritarsi la promozione anche per il futuro. Ancora fuori dai convocati Villar, Diawara, Reynolds e Borja Mayoral

Milan, due ballottaggi ancora da risolvere

La situazione dall’infermeria rossonera parla di un Rebic ancora dolorante. Il giocatore ha svolto lavoro personalizzato e non sarà a disposizione. In difesa pronti a tornare dall’inizio sia Kjaer che Theo Hernandez. In mediana invece ci sono tre papabili ma solo due maglie. Possibile che resti fuori Tonali con Kessié e Bennacer titolari. Sulla trequarti riecco Brahim Diaz ma è questo uno dei due dubbi di formazione di Pioli. Gli allenamenti non hanno dato troppe indicazioni ma il 10 rossonero è in ballottaggio con Krunic. Stesso discorso per la punta centrale: non è detto che Ibra sia il prescelto dato che Giroud non è tagliato fuori. Pioli aspetterà fino all'ultimo per entrambi i ballottaggi

BOLOGNA-CAGLIARI, lunedì ore 20:45

Bologna, Arnautovic recupera

Ci saranno due rientri scontati in casa Bologna: Soumaoro e Soriano, indisponibili contro il Napoli giovedì causa squalifica, torneranno dal primo minuto. Fari puntati a Casteldebole su Arnautovic. L’attaccante non ha giocato nell’infrasettimanale anche a causa di un piccolo problema muscolare ma Mihajlovic conta di riaverlo a disposizione anche se al momento non è ancora sicura la sua presenza in campo dal primo minuto. Orsolini quindi resta in preallarme. In mediana coppia formata da Svanberg e Dominguez.

Cagliari, Mazzarri attende buone nuove

La lista degli indisponibili, ad oggi è lunga e piena di possibili titolari ma dato che i rossoblù giocheranno nel “Monday Night”, Mazzarri ha più tempo per poter ricevere buone notizie su Strootman, Godin e Nandez. Se i centrocampisti non dovessero farcela occhio alla possibile sorpresa Oliva. In attacco invece Pavoletti pare essere ancora leggermente favorito su Keita anche se quasi certezza della staffetta, vedrà entrambi con minutaggio in campo.