Juventus, Ramsey: "Non ascolto le critiche, posso ancora dare tanto"

Serie A
©IPA/Fotogramma

Il centrocampista dal ritiro della nazionale gallese: "Non mi interessa quello che dicono su di me, io penso solo a giocare sia per il Galles che per la Juve. Sono ancora nelle condizioni di poter fare grandi prestazioni"

Protagonista in Nazionale, ai margini o quasi nella Juventus, anche per via dei tanti infortuni che lo hanno frenato nella sua avventura bianconera. Aaron Ramsey, autore di una doppietta nell’ultima gara giocata e vinta per 5-1 dal suo Galles contro la Bielorussia, risponde così alla critiche dal ritiro della sua Nazionale: "Non mi interessa quello che dicono o scrivono su di me. So io quanto sia importante per me giocare per il Galles o per la Juventus e voglio soltanto farlo il più possibile", le sue parole alla vigilia della sfida di qualificazioni al prossimo campionato Mondiale contro il Belgio. Ramsey ha poi aggiunto: "Mi sento ancora nelle condizioni di poter fare grandi prestazioni e spero di riuscirci ancora per tanto tempo. Questo è il mio unico pensiero quando scendo in campo".

I numeri di Ramsey in stagione

approfondimento

Il mercato della Juve tra cessioni e opportunità

Fino a questo momento della stagione, Ramsey ha giocato con la Juventus solo in 5 occasioni: tre in campionato, dove è stato schierato da titolare per l’unica volta contro l’Udinese, per un totale di 98 minuti; e due spezzoni di gara in Champions League per un totale di appena 14 minuti. Con il Galles invece ha giocato tre partite, tutte e tre partendo dal primo minuto, saltandone altre tre per infortunio.