Juve-Atalanta, Allegri: "Noi i più forti? Errore di valutazione. Dobbiamo essere realisti"

juventus
©Getty

L'allenatore dei bianconeri ha commentato la sconfitta con l'Atalanta nel post-partita: "C'è un pochino d'ansia, ma dopo una prestazione del genere bisogna solo fare i complimenti alla squadra. Quando si dice che siamo i più forti si fa un errore di valutazione. Dobbiamo essere realisti e continuare a lavorare per ritrovare la serenità". E sulle indagini sui conti della Juventus: "L'ambiente è tranquillo. La squadra si è isolata e oggi Agnelli ha fatto un bellissimo discorso ai ragazzi"

SALERNITANA-JUVE LIVE

La Juventus torna a perdere in campionato e si allontana dalla zona Champions, ora distante sette punti. Al quarto posto c'è proprio l'Atalanta, avversaria di oggi, a cui è bastato il gol di Duvan Zapata per portare via i tre punti dall'Allianz Stadium. Massimiliano Allegri ha analizzato il momento dei suoi nel post-partita: "Questa sera è stata una prestazione sulla falsariga di quella con la Lazio, il Milan, con la Fiorentina. Diciamo che capitalizziamo poco quello che creiamo. L'Atalanta ha tirato poco in porta. Credo che l'unico tiro l'abbia fatto Zapata su un nostro errore. È normale che poi devi fare gol. È un momento in cui c'è anche un pochino di ansia, di fretta, perché quando non fai gol c'è un po' di preoccupazione. L'unica cosa che conosco io che ci rimane da fare è lavorare, lavorare sulle prestazioni, cercare di vincere una partita e poi vediamo di continuare", ha detto. Sullo sfondo, anche l'inchiesta sui conti della Juventus. Secondo Allegri, però, questa non avrebbe distratto i giocatori: "La squadra si è isolata. Oggi il presidente ha parlato ai ragazzi, facendo un bellissimo discorso: tutto l'ambiente è tranquillo, è la società che penserà a tutto".

"Juventus la più forte? Errore di valutazione"

vedi anche

Juventus-Atalanta 0-1. HIGHLIGHTS

L'allenatore della Juventus, poi, ha detto la sua sul valore della rosa a disposizione: "Io credo che questa sia un'ottima squadra, con dei valori, poi ci sono dei momenti in cui le cose vanno un po' meno bene, in cui non riusciamo a far gol. Quando si dice che la Juventus è la rosa più forte in assoluto, che dovrebbe vincere il campionato, credo che si faccia un errore di valutazione. La Juventus è una squadra che deve lottare per arrivare nei primi quattro posti, purtroppo ora siamo indietro, non facciamo gol e bisogna continuare a lavorare. Io ho delle mie valutazioni sulla squadra su cui ho grande fiducia. Dopo una prestazione del genere bisogna fargli solamente i complimenti". I risultati, però, ancora non portano la Juve fra quelle prime quattro posizioni a cui dovrebbe ambire: "Io credo che bisogna essere realisti della classifica che abbiamo. Se siamo qui vuol dire che momentaneamente valiamo questo, dall'allenatore a tutto il resto. La prestazione l'abbiamo sbagliata a Verona, col Sassuolo, in casa con l'Empoli: queste sono prestazioni sbagliate". 

"Bisogna essere realisti e ripartire da Salerno"

leggi anche

Gasperini: "Un regalo per Bergamo. Ma Gosens..."

Per Allegri, non vale nessun discorso su uomini in campo o stili di gioco. L'unico obiettivo è ristabilire la serenità attraverso i risultati: "Possiamo star qui a raccontarci tutta la sera che le cose si possano fare in altri modi, ma dobbiamo essere realisti. Quando siamo realisti allora ci togliamo tutte le pressioni e lavoriamo in modo più sereno per ottenere il massimo. È oggettivo da parte di tutti. Dobbiamo solo continuare a lavorare, fare qualche gol in più che ci possa consentire di essere più sereni. Abbiamo giocatori che fanno gol, ma in questo momento non li facciamo. In questo momento qui bisogna parlare poco, azzerare tutto e ripartire da martedì. Andremo a Salerno, che è un campo molto difficile, dovremo metterci al pari loro e poi dopo, alla lunga, magari con la qualità tecnica dovremo cercare di venirne fuori, per cercare di vincere la partita", ha detto in conclusione.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche