Napoli-Lazio, scontri ultras-polizia nel prepartita: 5 arresti e 2 denunce

napoli
©Getty
stadio_maradona_notte

Poco prima dell'inizio del match alcuni ultras hanno assaltato un autobus di tifosi ospiti scortato verso lo stadio. Due tifosi laziali sono stati feriti e trasportati in ospedale, sei gli agenti contusi. Cinque arresti e sette Daspo

Un vero e proprio assalto che ha dato vita ad alcuni momenti di guerriglia. Prima del match del Diego Armando Maradona fra Napoli e Lazio alcune decine di ultras del Napoli hanno attaccato un autobus che trasportava allo stadio i tifosi della Lazio, in quel momento scortato dalla polizia. I fatti sono successi in via Barbagallo e l'attacco è avvenuto con bottiglie, fumogeni e petardi da un gruppo con caschi e passamontagna e armati di bastoni chiodati, intenzionati a venire a contatto con i tifosi ospiti

Sei agenti contusi, cinque ultras del Napoli arrestati

Il bilancio finale degli incidenti è di sei poliziotti che hanno riportato contusioni. Gli ultras hanno fatto resistenza alle forze dell'ordine con mazze, caschi e cinghie. In tutto ne sono stati fermati sette. Cinque fra i 30 e 39 anni, alcuni con precedenti e già sottoposti a Daspo, sono stati arrestati per resistenza a Pubblico Ufficiale e per possesso o utilizzo di strumenti atti ad offendere in occasione di manifestazioni sportive; due sono stati anche denunciati per lesioni aggravate e uno di loro anche per aver violato la misura del Daspo cui era attualmente già sottoposto. In aggiunta a questi altri due, di 36 e 25 anni sono stati denunciati per resistenza a Pubblico Ufficiale. Per tutti e sette, appartenenti ai gruppi ultras napoletani, è stata avviata la procedura per l'emissione del Daspo

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche