Allegri dopo Inter-Juve di Supercoppa: "Rinnovo Dybala? Ai contratti pensa la società"

juventus

L'allenatore bianconero commenta il ko in Supercoppa: "Abbiamo fatto davvero una bella partita, purtroppo abbiamo commesso un'ingenuità a cinque secondi dalla fine". E se dall'argentina scrivono che Paulo Dybala non vorrebbe più rinnovare il contratto coni bianconeri, Allegri non commenta: "Ai contratti pensa la società"

INTER-JUVE 2-1 DTS: AI NERAZZURRI LA SUPERCOPPA

Il gol finale incassato da Sanchez lascia l'amaro in bocca alla Juventus. La Supercoppa finisce nelle mani dell'Inter e per Allegri è una sconfitta dura da digerire, ma il mister bianconero prova a guardare ciò che di buono lascia l'incontro: "È stata una partita vera, era un buon test per noi per vedere a che punto eravamo - dice l'allenatore -. I ragazzi hanno fatto veramente una bella partita, purtroppo il calcio sembra che lo abbia inventato il diavolo e a cinque secondi dalla fine abbiamo commesso un'ingenuità. Abbiamo giocato contro la squadra più forte della Serie A, abbiamo avuto diverse occasioni e concesso poco. Potevamo evitare i due gol e far meglio all'inizio, nei primi 10 minuti loro avevano preso il sopravvento, poi la squadra ha giocato bene tecnicamente. È una sconfitta che brucia, perdere a 5 secondi dalla fine e veder festeggiare gli altri fa male. Non ho nulla da rimproverare, ora deve entrare in noi consapevolezza e rabbia per proseguire bene in campionato, Coppa Italia e Champions. Dobbiamo guardare il lato positivo: i ragazzi stanno meglio fisicamente e stanno crescendo. Stasera non è andata bene, ora pensiamo al campionato".

"Dybala? Ai contratti pensa la società"

L'allenatore della Juve analizza poi le prestazioni dei singoli: "Oggi mi è piaciuto Rugani, come già mi era piaciuto a Roma, e anche Alex Sandro è tornato ai suoi livelli nonostante il gol nel finale - commenta Allegri -. Ora faremo i conti anche con i ritorni degli squalificati, gli infortunati. 120 minuti sulle gambe sono duri da smaltire, però sabato c'è l'Udinese che è una squadra fisica e bisogna affrontarla nel migliore dei modi". E a domanda su quanto scrivono in Argentina, ossia una presunta volontà di Paulo Dybala di non rinnovare con la Juve, Allegri ha spiegato a Sky: "Per quanto riguarda i contratti sono cose a cui pensa la società. Abbiamo rischiato nelle partite precedenti a farlo giocare sempre perché è tornato da poco dall'infortunio e non era previsto. Stasera c'era anche la possibilità dei supplementari, aveva 60 minuti nelle gambe e, dunque, o li faceva prima o dopo. Kulusevski ha comunque giocato bene, per 60-70 minuti la squadra ha tenuto una grande intensità. Abbiamo cominciato male, timorosi, poi abbiamo preso fiducia, abbiamo giocato con calma e lucidità, mostrando grande sicurezza. Chi al posto di Chiesa? Non cerchiamo nessuno...".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche