Napoli-Milan, Spalletti: "Vincere è impossibile se non sai reggere la pressione"

napoli
©LaPresse

L'allenatore azzurro dopo il ko contro i rossoneri: "Nel secondo tempo abbiamo sbagliato troppo e lì abbiamo preso gol. Se giochi per la testa della classifica il livello di tensione sale, se non la reggi devi spostarti"

NAPOLI-MILAN 0-1, GOL E HIGHLIGHTS

"Abbiamo perso e c'è poco da dire, non è mancato quasi niente alla nostra partita". Mastica amaro Luciano Spalletti dopo la sconfitta contro il Milan che ha interrotto una serie di otto risultati utili consecutivi per il Napoli. La sfida con i rossoneri rappresentava una prova di maturità per gli azzurri, fallita davanti a uno stadio pieno come accaduto contro il Barcellona in Europa League: "Se giochi per la testa della classifica il livello di tensione sale, la gestione fa parte dell'essere campioni - spiega Spalletti - Se non sai reggere le pressioni è chiaro che diventa quasi impossibile vincere. Ci sono delle qualità e dei caratteri fatti in un modo e altri in un altro modo. Per lunghi tratti ci siamo riusciti, in dei momenti di partita no. Il livello di calcio è questo in una città come Napoli, se non reggi le pressioni devi spostarti".

"Sbagliato troppo nel secondo tempo"

leggi anche

Giroud riporta il Milan in testa: 1-0 al Napoli

Secondo Spalletti c'è stato un momento decisivo per le sorti della partita tra la fine del primo tempo e l'inizio della ripresa: "Abbiamo iniziato bene la partita, dopo la metà del primo tempo siamo stati poco incisivi - ammette l'allenatore - Nel secondo tempo, invece, abbiamo sbagliato troppo per quelle che sono le nostre qualità e lì abbiamo preso gol. Dovevamo creare qualche pericolo in più. Il palleggio è stato fatto bene, dentro l'area di rigore abbiamo avuto tante palle che si potevano imbucare dalla linea di fondo. Non siamo riusciti a trovare l'uomo, il Milan è stato molto bravo a difendersi". Nonostante il risultato negativo, Spalletti non molla per la lotta Scudetto: "Non cambio il mio comportamento. Domani sarò di nuovo all'allenamento e arriverò sempre preparato e determinato".