Napoli, De Laurentiis a Castel Volturno: incontro con Spalletti e i giocatori

Serie A
©IPA/Fotogramma

Il presidente è arrivato a Castel Volturno in mattinata e, dopo aver parlato con squadra e allenatore, ha seguito tutta la seduta d'allenamento. Questa sera ci sarà la cena di squadra, intanto il futuro di Spalletti sarà legato a questo finale di stagione

Un periodo non sicuramente semplice per il Napoli, che fino a poche giornate fa era in lotta per lo scudetto, ma che nelle ultime tre partite ha raccolto un solo punto. Il match più significativo del momento complicato della squadra è sicuramente la sconfitta contro l'Empoli, con il Napoli in vantaggio per 0-2 all'80' e poi terminato 3-2 per la squadra toscana. Visto quanto accaduto, questa mattina il presidente De Laurentiis è arrivato a Castel Volturno intorno alle ore 11 per stare accanto alla squadra. In seguito ha partecipato a tutta la seduta d'allenamento, ma ha prima voluto parlare sia ai giocatori che a Luciano Spalletti. Il quarto posto non dovrebbe essere in ballo, nonostante non ci sia ancora l'aritmetica, ma la presenza del presidente è chiaramente un modo per provare a spingere la squadra verso il primo obiettivo stagionale, quello del ritorno in Champions League. Il futuro di Spalletti è legato a questo: se la squadra dovesse clamorosamente fallire l’obiettivo, tutto tornerebbe nuovamente in discussione. De Laurentiis, cambiando linea, ha comunque fatto un passo verso il suo allenatore, prima annunciando il ritiro, poi rimodulandolo in altro modo. Intanto questa sera ci sarà la cena di squadra, già prevista nel comunicato ufficiale sul ritiro integrato.

Il cambio di linea di De Laurentiis è un'apertura a Spalletti

leggi anche

Napoli: "Ritiro? Cene per discutere le criticità"

De Laurentiis e Spalletti si sono parlati ieri, decidendo di cambiare il tiro sull'idea iniziale del ritiro. C'è stato quindi un cambio di linea del presidente che precedentemente non c’era stato, quando stabiliva dei ritiri spontaneamente sotto la gestione di Ancelotti e Gattuso. Questa sembra quindi un'apertura a Spalletti, ma ovviamente a fine anno la società tirerà le somme in base a come il Napoli concluderà il proprio campionato. Se la squadra dovesse centrare la qualificazione in Champions League, sarebbe comunque una stagione positiva, ma ovviamente ci sarebbe rammarico per le tante occasioni sciupate nell'ultimo periodo, quando tutto l'ambiente iniziava a credere allo scudetto.