Juve-Lazio: gol di Patric o autogol di Alex Sandro? La decisione della Lega Serie A

Serie A
©LaPresse
Patric_Lazio_Lapresse

La Lega Serie A ha assegnato ad Alex Sandro l'autugol che ha permesso alla Lazio di accorciare le distanze al 52' del match contro la Juventus. Ecco cosa dice il regolamento

JUVENTUS-LAZIO 2-2, HIGHLIGHTS

Al 52' di Juventus-Lazio, gli uomini di Maurizio Sarri hanno accorciato le distanze portando il risultato sul momentaneo 2-1. Da calcio d'angolo, a staccare di testa in area più in alto di tutti è stato Patric, ma prima che la palla entrasse in porta, Alex Sandro ha deviato il pallone. Quello del brasiliano della Juve è stato l'ultimo tocco della palla prima che varcasse la linea della porta di Perin e la Lega Serie A ha registrato, nel tabellino ufficiale, autogol del difensore brasiliano della Juventus. 

Gol o autogol? Cosa dice il regolamento

leggi anche

Fiorentina in Conference, la Dea fuori dall'Europa

Quella tra Patric e Alex Sandro è la classica situazione in cui c'è l'iniziale dubbio su chi si vedrà assegnato il gol, o l'autogol. Il regolamento dice che è autogol del difensore solo quando la deviazione di quest'ultimo è determinante affinché la palla finisca in gol. Se la traiettoria del tiro dell'attaccante (in questo caso di Patric) è diretta verso lo specchio della porta, anche in caso di deviazioni non viene mai assegnato l'autogol al difensore, ma il gol all'attaccante. Nel caso del gol della Lazio, dunque, è stato verificato che il colpo di testa di Patric non sarebbe finito sullo specchio della porta qualora Alex Sandro non avesse deviato il pallone. E quindi è stato assegnato autogol al difensore della Juventus.