Milan, rubata la medaglia di Pioli. Ci pensa la Lega: "Te la ridiamo noi!"

la disavventura
©Getty

Durante i festeggiamenti al Mapei Stadium, l'allenatore rossonero si è visto sottrarre la medaglia dello scudetto. L'appello in conferenza: "Aiutatemi a ritrovarla!". E alla fine ci pensa la Lega: "Ehi mister, te la ridiamo noi"

LA FESTA ROSSONERA

L'onda rossonera ha invaso il Mapei Stadium al triplice fischio di Doveri, che ha decretato ufficialmente la vittoria dello scudetto da parte del Milan. L'entusiasmo dei tifosi ha travolto anche la squadra e lo Stefano Pioli che, durante i festeggiamenti, si è visto addirittura sottrarre la medaglia consegnatagli nella premiazione ufficiale. Nella confusione generale, l'allenatore rossonero non è riuscito a recuperare il prezioso cimelio e ha rivolto anche un appello a margine della conferenza stampa post partita. "Mi hanno strappato la medaglia nelle celebrazioni: se potete fare un appello vi ringrazio, è l'unica che ho", la richiesta dell'allenatore rossonero. 

La promessa della Lega

leggi anche

Ibra capopopolo, Pioli canta e balla "is on fire"

La speranza di Stefano Pioli era che la sua richiesta venisse raccolta dal tifoso che, nell'entusiasmo dei festeggiamenti, gli aveva sottratto la medaglia dal collo. Alla fine, invece, sarà la Lega Calcio ad accontentare l'allenatore rossonero, facendogliene pervenire un'altra. Il profilo ufficiale della stessa Lega, infatti, dopo pochi minuti ha risposto a Pioli: "Ehi mister, la medaglia te la diamo nuovamente domani!". L'allenatore rossonero, quindi, riavrà il suo premio, per ricordare il primo scudetto in carriera. Una medaglia da custodire gelosamente a casa, insieme all'altro trofeo come miglior allenatore della stagione.