Juventus, allenamento a Vinovo con tutta la dirigenza al completo

la giornata
Francesco Cosatti

Francesco Cosatti

I pochi superstiti (5) non convocati dalle nazionali si allenano con l'Under 23 a Vinovo sotto gli occhi di Massimiliano Allegri e della dirigenza, gli infortunati sudano alla Continassa sperando di poter tornare a disposizione dopo la sosta: Rabiot, Locatelli e Alex Sandro dovrebbero recuperare per la sfida del 2 ottobre con il Bologna

Juve, ritorno al futuro. Max Allegri allena i pochi rimasti a Torino insieme ai ragazzi della Next Gen, l’Under23. Per questo è tornato a Vinovo là dove nel luglio 2014 tutto ero iniziato - tra i fischi - e dove fino al 2018 aveva raccolto in pratica solo successi in serie. Con lui tutti i dirigenti, Da Nedved a Cherubini a Storari. La dirigenza è fisicamente vicina all’allenatore nelle ore piu’ complicate della sua esperienza. Allegri a Vinovo, mentre chi sta recuperando dagli infortuni, suda alla Continassa.

Il punto sugli infortunati

vedi anche

La Juve si sdoppia: col Bologna ne tornano quattro

E le prime indicazioni sono positive per l’allenatore: Locatelli, Rabiot e Alex Sandro sono in fase di recupero, potrebbero essere a disposizione con il Bologna. E rispetto a Monza alla ripresa ci saranno Milik e Cuadrado che erano squalificati. Se aggiungiamo Szczsney in porta, sarebbero 6 cambi rispetto all’ultima bruttissima trasferta. Ricambi e alternative utili in chiave rotazione, con il solo obiettivo che è tornare a vincere.

Che difficoltà a chiudere le partite...

leggi anche

"Sei in fuorigioco!": Vlahovic il più fermato in A

Basterebbe anche l’1-0, marchio di fabbrica allegriano che quest’anno diventa difficile. Quattro volte in avanti, nella metà dei casi è stata ripresa. Percentuale tra le piu’ basse in serie A. Dal corto muso, ai musi lunghi di questi giorni. Chissà se il ritorno a Vinovo, proprio difronte all’ippodromo del trotto non restituisca vecchie certezze, oltre ovviamente a nuove energie.